Home / Attualità / Canale degli Stombi, Abate: emanato decreto per il ripristino della sezione idraulica

Canale degli Stombi, Abate: emanato decreto per il ripristino della sezione idraulica

Emanato decreto che autorizza il ripascimento della spiaggia del molo nord del Canale degli Stombi. Abate: entro poco la riapertura del canale 

canale degli stombi“Pare proprio che entro poco potranno ripartire le operazioni di riapertura del canale”. Lo dichiara la senatrice grillina Rosa Silvana Abate. Apprendendo “con molto piacere dell’emanazione, da parte del Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Calabria, del decreto numero 3895; che ha ad oggetto i lavori di ripristino della sezione idraulica del Canale degli Stombi di Cassano.  Con il quale viene autorizzato il ripascimento della spiaggia a nord del molo nord seguendo la normativa 179/2002 contenente Disposizioni in materia ambientale. La pubblicazione di questo decreto è importante. Perché mette al riparo il paventato rischio di parziale cedimento del molo nord della citata opera idraulica dell’area della foce; utilizzando il materiale di risulta (i cosiddetti “cumuli”) che erano stati ammassati negli scorsi mesi a causa dei lavori di dragaggio dello Stombi.

Una misura che permette, allo stesso tempo, anche di iniziare a fronteggiare il pericolo di inondazioni causate dall’ostruzione dell’area della foce del Canale Stombi. A questo punto pare proprio che entro poco potranno ripartire le operazioni di riapertura del canale visto che nei prossimi giorni verrà completato l’acquisto della seconda parte della benna dragante che sarà utilizzata per aspirare la sabbia e spostarla dalla foce disostruendo, nei fatti, il canale.  In questa direzione va fatto un plauso ai Commissari straordinari che amministrano il Comune di Cassano per non aver sottovalutato la problematica.

BISOGNA AVVIARE SUBITO I LAVORI AFFINCHE’ SIANO CONCLUSI PER L’AVVIO DEL PERIODO BALNEARE

Bisogna organizzarsi per tempo anche perché lo stesso decreto nella sezione “Prescrizioni tecniche ed operative” intima, alla lettera b) che i sedimenti potranno essere collocati nel sito di destinazione oggetto di ripascimento costiero, solo al di fuori della stagione balneare (01 maggio – 30 settembre). Quindi bisogna avviare subito i lavori di ripascimento; affinché possano essere conclusi per l’avvio del periodo balneare. Si rischia altrimenti di aver fatto, letteralmente, un buco nell’acqua.

Noi del Movimento 5 stelle non abbiamo abbandonato la possibilità, in attesa che venga sistemato e reso completamente funzionante il Porto di Corigliano Rossano come detto anche dal Ministro alle Infrastrutture e ai Traporti Danilo Toninelli in visita a Corigliano Rossano nelle scorse settimane, di poter utilizzare i cantieri nautici per poter tirare a secco le barche della marineria di Schiavonea e a questo stiamo continuando a lavorare.


Commenta

commenti