Home / Attualità / Caloveto: sindaco Mazza indice consiglio straordinario su R.S.A.

Caloveto: sindaco Mazza indice consiglio straordinario su R.S.A.

Caloveto, il sindaco Mazza:consiglio straordinario giorno 19 dicembre su R.S.A Caloveto-accordo nella prefettura di Cosenza del 16.12.2016

calovetoCaloveto.Il  sindaco Umberto Mazza, in riferimento alla RSA di Caloveto, a seguito dell’ Accordo avvenuto nella Prefettura di Cosenza il 16/12/2016, ha provveduto ad indire un consiglio straordinario ed urgente per il giorno 19 dicembre ed a trasmettere la seguente diffida al commissario ad acta dipartimento della salute, ing. Massimo Scura, al dirigente generale tutela della salute, prof. Riccardo Fatarella; al direttore generale dell’ ASP di Cosenza, dott. Raffaele Mauro. La lettera è stata trasmessa, per conoscenza, al Prefetto di Cosenza, dr. Gianfranco Tomao e al presidente della regione, on. Mario Oliverio. ____________ In riferimento alla riunione del 16/12/2016, avvenuta nella sede della Prefettura di Cosenza, alla quale erano presenti il Prefetto di Cosenza, S.E. Gianfranco Tomao; il Sindaco di Dipignano, Dr. Guglielmo Guzzo; il Commissario al piano di rientro alla Sanità, ing. Massimo Scura; il Rappresentante Regionale del Dipartimento Tutela della Salute, Dr. Armando Pagliaro; il D.G. dell’ASP di Cosenza, Dr. Raffaele Mauro; i rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL CISL e USB; i rappresentanti dei lavoratori della Madonna della Catena; il legale rappresentante dell’azienda iGreco, Dr. Saverio Greco; nella quale viene praticamente concordato il nuovo Piano Sanitario Provinciale, il sottoscritto Umberto Mazza, Sindaco del Comune di Caloveto, premesso che: – In data 04.10.2016 con Decreto del Commissario ad Acta n.105, veniva, tra l’altro, disposto che la RSA di Caloveto era di proprietà pubblica dell’ASP di Cosenza, con i relativi n.60 posti letti, di cui n.40 RSA per anziani e n.20 per RSA medicalizzata, rigettando nel contempo la richiesta di cessione della autorizzazione e dell’accreditamento della struttura al gruppo privato Madonna della Catena; – in data 28.11.2016 con Delibera n.1848 del Direttore dell’Asp di Cosenza, veniva indetta la gara per l’affidamento della gestione della residenza sanitaria assistenziale RSA di Caloveto per n. 60 posti letto, di cui n.40 RSA per anziani e n.20 per RSA medicalizzata; – in data 15.12.2016 con Delibera n.1999 del Direttore dell’Asp di Cosenza, veniva riapprovata la proposta di riordino sanitario, nella quale sono compresi i n.60 posti letti, di cui n.40 RSA per anziani e n.20 per RSA medicalizzata per la struttura pubblica di Caloveto; – in data 04/10/2016 i Sindaci di Bocchigliero, Calopezzati, Caloveto, Campana, Cariati, Cropalati, Crosia, Longobucco, Mandatoriccio, Paludi, Pietrapaola, Rossano, Scala Coeli, Terravecchia, provvedevano a sottoscrivere un documento congiunto in cui ribadivano l’importanza della RSA di Caloveto per tutto il comprensorio, con i n.60 posti letti, di cui n.40 RSA per anziani e n.20 per RSA medicalizzata; – i lavoratori del territorio che prestavano la loro opera nella RSA di Caloveto, disoccupati da quasi tre anni, sono stanchi, frustati e in stato di agitazione, e aspettano con ansia una sua veloce riapertura; – è in fase di pubblicazione sulla G.U., sui giornali e regionali il bando pubblico per l’affidamento della gestione della Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) di Caloveto, per n. 60 posti letto, di cui n.40 RSA per anziani e n.20 per RSA medicalizzata; – una rideterminazione dei posti letti già assegnati, con trasferimento dei n.20 posti letti medicalizzati da Caloveto a Cosenza non farebbe altro che concretizzare uno ulteriore scippo ad un territorio già oltremodo penalizzato e in serio stato di agitazione, per come già sta avvenendo nel Comune di Rossano; – il numero di ricoveri, inferiore a 10.000 annui, nell’area Rossano- Cariati è determinato praticamente dall’assenza di ospedali nel territorio, che costringe i pazienti ad emigrare altrove per potere essere assistiti; – l’incontro-accordo nella Prefettura di Cosenza del 16/12/2016 che riguardava una decisione che investe direttamente il nostro territorio, presupponeva certamente la partecipazione di una rappresentanza dei Sindaci del comprensorio; – i Sindaci di questo comprensorio vogliono essere parte attiva nelle decisioni programmatiche territoriali, nell’interesse unico delle collettività che rappresentano; Tanto premesso, con la presente, DIFFIDA le SS.LL. in indirizzo a non volere intraprendere alcuna azione tendente a modificare la programmazione che prevede l’assegnazione già in essere per la RSA di Caloveto, per n. 60 posti letto, di cui n.40 RSA per anziani e n.20 per RSA medicalizzata, atteso, altresì, che la suddetta struttura è una struttura pubblica, realizzata con appositi fondi pubblici del S.S.N., ai sensi dell’art.20 della legge n.68/1988. Si comunica che per lunedì 19 dicembre – alle ore 19:00 il sottoscritto ha provveduto ad indire un urgentissimo consiglio comunale straordinario, aperto al pubblico, nel quale saranno invitati a partecipare, oltre alle SS.LL. in indirizzo, i Sindaci del territorio, il Prefetto di Cosenza, il Presidente della Giunta Regionale, i Consiglieri Regionali, il Presidente della Provincia, le organizzazioni sindacali del territorio, le componenti politiche, autorità civili e militari. Distinti ossequi.

Commenti
Inline
Inline