Home / Attualità / Caloveto, lettera del sindaco alla comunità

Caloveto, lettera del sindaco alla comunità

“Rispettiamo le regole per salvaguardare la salute”

calovetoLettera aperta rivolta alla comunità di Caloveto dal primo cittadino Umberto Mazza nella quale si richiede a tutti – in questa seconda fase di diffusione del Covid-19 – di seguire comportamenti responsabili. “Fra poco più di dieci giorni inizierà il nuovo anno scolastico. I contatti con dirigenza e corpo docenti sono quotidiani e, in sinergia, ci stiamo preparando ad affrontare problematiche che prima erano impensabili. A tutte le attività commerciali presenti sul territorio comunale rivolgo chiediamo di rispettare e far rispettare le regole, sia all’interno che all’esterno dei loro esercizi. Tutti noi dobbiamo ancora fare uno sforzo in più, tutti quanti, grandi e piccoli, perché il virus è in circolazione; ci sono tanti asintomatici e il rispetto delle misure di prevenzione è fondamentale per tutelare noi e chi ci sta vicino. Nessuno di noi – scrive il Primo Cittadino – dimenticherà quell’esperienza lunga tre mesi nel corso della quale abbiamo forse imparato ad apprezzare il valore della quotidianità, del nostro stile di vita e della socialità. Siamo stati chiamati ad affrontare con responsabilità la battaglia contro l’espansione di un nemico invisibile. Ci siamo riusciti: l’emergenza è stata superata, la curva dei contagi è scesa, abbiamo cominciato piano piano a riprenderci quella normalità vivere come facevamo prima del Covid.

La guerra contro il Coronavirus – continua – non finirà fin quando non sarà trovato un vaccino e fino ad allora tutti noi dovremmo rispettare le regole, ancor più di prima, usando la mascherina, igienizzando spesso le mani, mantenendo il distanziamento interpersonale ed evitando assembramenti. Il nostro comune quest’estate ha visto la presenza di tantissima gente, amici, turisti, emigranti ed è andato tutto bene. Ora il virus ha rialzato di nuovo la testa, in particolar modo nella nostra provincia e nei territori a noi vicini e negli ultimi giorni, i casi nei comuni in cui tutti noi transitiamo per un motivo o per un altro, stanno facendo crescere il timore e la paura. Caloveto è una piccola ma grande comunità – conclude Mazza – che saprà continuare a rendersi protagonista di comportamenti maturi e responsabili”.


Commenta

commenti