Home / Attualità / Caloveto: pronti 2.5 milioni di euro di finanziamenti

Caloveto: pronti 2.5 milioni di euro di finanziamenti

Caloveto

Ammonta a circa 2,5 milioni di euro il totale dei finanziamenti, richiesti e già ottenuti per le opere (alcune già avviate) che nei prossimi mesi faranno di Caloveto un autentico cantiere a cielo aperto. I risultati, rispetto alla capacità di progettazione e al lavoro di squadra portato avanti è sotto gli occhi e sarà a beneficio di tutti. Alla politica sui social abbiamo sempre preferito e continuiamo a preferire quella dei fatti.

È quanto ha dichiarato il Sindaco Umberto Mazza, intervenendo nei giorni scorsi con il vicesindaco Gianfranco Salatino ed il consigliere comunale delegato alla cultura Paolo Laurenzano all’incontro promosso dal movimento L’idea per Caloveto, nel corso del quale l’Amministrazione Comunale ha illustrato e condiviso con la Città i risultati dei primi sei mesi di mandato.

Solo per citarne alcuni. Dai lavori di efficientamento energetico delle rete di illuminazione all’approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica per l’ex discarica Gadarre, dai lavori di riqualificazione presa per acqua potabile, alla messa in sicurezza per le strade urbane, dall’approvazione dello studio di fattibilità tecnica ed economica per Il Borgo dell’Eramo alla costruzione di un nuovo edificio scolastico da adibire a scuola primaria e secondaria di primo grado. Sono, questi, solo alcuni dei progetti già finanziati con fondi regionali e ministeriali i cui lavori sono pronti a partire nel nuovo anno.

La bussola che ha ispirato la squadra di governo cittadina – ha precisato Mazza – era e resta quella di garantire più servizi e maggiore qualità per la comunità.

Impegno – aggiunge – che abbiamo investito a 360 gradi nel sociale (tirocini di inclusione sociale rivolti a disoccupati ed ex percettori di mobilità e corso di esecutore BLSD – Basic Life Support – early Defibrillation con la partecipazione di 15 voontari), nella tutela dell’ambiente e del risparmio energetico (installazione di una colonnina per la ricarica delle auto elettriche) e in tutte quelle iniziative pensate per contrastare il fenomeno dello spopolamento e la rivitalizzazione del borgo. La colonia estiva per i più piccoli e le cure termali per gli over 65 sono due degli esempi dell’attenzione che l’Esecutivo Mazza ha investito per la Comunità.

Il Sindaco durante il rendiconto sociale è intervenuto anche in merito alla struttura residenziale per anziani, per la quale continua l0impegno per la riapertura.


 

Commenta

commenti