Home / Breaking News / Calcio, derby: il Città di Rossano affronta la capolista Rossanese

Calcio, derby: il Città di Rossano affronta la capolista Rossanese

di SERAFINO CARUSO

Vigilia di derby a Rossano, dove la capolista Rossanese e il Città di Rossano si affrontano domani, domenica 6 novembre. In una sfida che richiamerà di certo un numeroso pubblico allo stadio “Stefano Rizzo”. Per l’ottava giornata di campionato del girone A di Prima categoria, quindi, ci pregustiamo un derby. Nato già quest’estate. Quando le due squadre hanno deciso di andare ognuna per la propria strada. Dopo sette partite la classifica dice questo: la Rossanese del Presidente Fabio Abruzzese (allenata da Paolo Triolo) è prima in classifica con 19 punti. Frutto di sei vittorie e un pareggio. Allo “Stefano Rizzo” quattro vittorie su quattro. Il capocannoniere del torneo è il suo centravanti: Giovanni De Giacomo, con 8 gol. Il Città di Rossano del Presidente Biagio Curia (allenatore Vincenzo Pacino) attualmente è 7° in classifica. E dopo l’ultima partita (1-1 a Mirto) aveva annunciato il ritiro della squadra dal campionato. In polemica con gli arbitraggi (dopo la gara di domenica scorsa una vera e propria stangata di squalifiche si è abbattuta sugli “elefantini”). La partita, quindi, si gioca. Ed è derby anche tra i due allenatori: Triolo e Pacino. Due coriglianesi sulle panchine delle due squadre rossanesi. Insomma, domani sarà certamente spettacolo, nonostante il Città di Rossano sia rimaneggiato.

TRIBUNA COPERTA ANCORA INAGIBILE. MA I SOLDI SONO STATI STANZIATI…

Partita a parte, c’è il capitolo agibilità stadio. Con la tribuna coperta non agibile già dallo scorso campionato. Molti pannelli in vetroresina della copertura si sono staccati e altri sono pericolanti. Neanche due mesi fa il Comune ha affidato a una ditta di fuori Rossano i lavori per la sistemazione di tutto lo stadio. Compresa la copertura della tribuna coperta. Alcuni lavori agli spogliatoi sono stati fatti. Alla tribuna nessuno. Eppure nella copertura della tribuna coperta laterale (lato montagna) manca solo un pannello di 3 metri per 90 cm. Basterebbe toglierlo anche da una delle due altre coperture e metterlo lì. Niente di tutto questo. Il problema copertura non pregiudica, però, solo il fatto che gli spettatori non possono andare a vedere la partita da lì. Potrebbe pregiudicare anche la stessa incolumità dei giocatori in campo. Anche se le squadre si assumono, di volta in volta, la responsabilità di giocarvici. Perché se malauguratamente (ma facciamo gli scongiuri dovuti!) si dovesse levare un forte vento durante una qualsiasi partita, un pannello staccandosi potrebbe volare anche in campo e mettere in pericolo la vita di giocatori, arbitri e addetti ai lavori. Il Comune di Rossano queste cose dovrebbe saperle. Serve un maggiore impulso da parte della giunta verso il dirigente di settore. In maniera tale che si richiami la ditta che ha preso l’appalto e spenda i 20/30mila euro che sono stati già stanziati per l’adeguamento a norma della copertura della tribuna coperta. E lo si faccia al più presto.

Commenti