Home / Breaking News / Calcio a 5: dall’Odissea partono in due, nuovi volti al Fabrizio

Calcio a 5: dall’Odissea partono in due, nuovi volti al Fabrizio

dirigenza-odissea-2000C’è stata grande attesa per il fischio d’inizio del nuovo campionato di calcio a cinque 2014/2015.
L’Odissea 2000 Rossano da una parte, non più novellina in quel torneo di Serie A2 l’anno scorso tanto tormentato quanto soddisfacente, e il Fabrizio Corigliano dall’altra, con sul groppone la gran bella responsabilità di tenere alto il buon nome della Calabria in Serie A, si preparano a partire con il piede giusto, in scioltezza.
Certo, le difficoltà come si suol dire non vengono mai da sole e lo sa bene la squadra bizantina che, a meno tre giorni dalla prima di campionato, ha detto addio a Franciel Soso e Rosa Aparecido Rodrigo, detto Testa, per motivi interni alla società.
Dunque, serie emergenze formazione per mister Sapinho e scelte, per forza di cose, obbligate: non sarà affatto facile, ma la società è già al lavoro per attingere al mercato degli svincolati, alla ricerca di due pedine che prendano il posto dei due calcettisti brasiliani nello scacchiere tattico dell’Odissea.
In casa Fabrizio, nel frattempo, si è dato il benvenuto alle “new entry” dell’equipe tecnica. Per la legge del “non si lascia mai nulla al caso”, anche lo staff esecutivo merita quell’attenzione che trasforma una società alle prime armi in un club pronto per le atmosfere uniche della Seria A.
Così, il Corigliano saluta l’arrivo di Luca Salatino, nuovo team manager e direttore della comunicazione, già ds del Fabrizio nel 2011-2012 in C1, di Giovanni Toscano, che sarà uno dei collaboratori di mister Ceppi e anche analista video, e di Luis Marimon Ordas, che ricoprirà il ruolo di preparatore dei portieri e si occuperà della under 21. Grandi nomi per una squadra, quella bianconera, che ha promesso grandi cose in un torneo dove, però, tanto sudore non basta. Servono corsa, coraggio e un bel po’ di quel sacrificio che, sui parquet della Serie A, non è mai troppo.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*