Home / Breaking News / “Calabria nel mondo”, premiato a Roma il rossanese Ercolino Ferraina

“Calabria nel mondo”, premiato a Roma il rossanese Ercolino Ferraina

ercolino-ferrainaQuest’anno, per il Premio internazionale “La Calabria nel mondo”, sono stati premiati a Roma ventidue calabresi illustri, durante la Cerimonia in Campidoglio.
“Citiamo tra tutti – sottolinea il Presidente Accroglianò – il Sindaco di Monasterace, Maria Carmela Lanzetta, che di recente è stata al centro della cronaca per le minacce ricevute per cercare di fermare il suo impegno per il bene del Comune che governa. Minacce che l’hanno spaventata, ma non sono riuscite nell’intento di fermarla. La Calabria ha grandi potenzialità e, in un momento storico tanto difficile, in cui la parola d’ordine è globalizzazione, le specificità dei territori, innanzitutto culturali, sono la chiave per afferrare una nuova stagione di sviluppo”. “Pensiamo che lo sviluppo della Calabria non possa che arrivare dalla cultura – prosegue Accroglianò – per questo promuoviamo continuamente iniziative in questo campo, come il recital spettacolo di musica e poesia, tratto dalle opere del magistrato Corrado Calabrò, che stiamo portando in giro per l’Italia e il mondo da alcuni anni. Inoltre sappiamo quanto l’esperienza e l’amore dei tanti calabresi immigrati possa fare bene alla Calabria, così sollecitiamo gli incontri e le relazioni che possano metter in circolo energie e idee per la nostra Regione”. “Viviamo in un tempo di particolare crisi, ma questa non può essere mai dell’uomo, del suo spirito – conclude il Presidente del C3International – per cui rinnovo il mio incoraggiamento a credere nelle buone opere e, soprattutto, nel bene che può derivare dalla nostra appartenenza all’Europa”.
Ad introdurre la cerimonia di premiazione è stata chiamata la giornalista rossanese del TG1 Maria Gabriella Capparelli, mentre all’attrice Monica Vallerini è stata affidata la conduzione della serata.
Non sono mancati, tra l’altro, momenti musicali, in memoria dell’indimenticabile maestro Luciano Pavarotti, grazie alla straordinaria performance artistica dei maestri Stefano Gagliardi (tenore) di Catanzaro, Simona Bruno (violino) e Giovanni Monti (pianoforte). Sono stati premiati, nel corso di una singolare cerimonia all’interno della Sala Protomoteca in Campidoglio nella serata di giovedì 19 giungo 2014, i calabresi illustri che, con il loro lavoro e la loro attività, danno lustro alla Calabria. I premiati sono: Maria Antonietta Aloe Spiriti (Docente di Ematologia presso la Facoltà di Medicina e Psicologia “La Sapienza” di Roma), Carmine Belfiore (Questore di Terni) anch’egli rossanse, Irene Bertucci, (Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti), Vincenzo Bonifati (Presidente Gruppo Bonifati), Giovanna Cagliostro (Prefetto di Lucca), Ernesto Carbone (Deputato PD al Parlamento), Giuseppe Chiné (Capo Ufficio Legislativo Ministero della Salute e Consigliere di Stato), Thomas Ciampa (Vice Presidente Warner Bros), Carmelo Rizzo Peralta (Ambasciatore nella Repubblica dell’Honduras), Antonio Pileggi (Ordinario Diritto del Lavoro Luiss), Giuseppe Smorto (Caporedattore “La Repubblica” e Responsabile di Repubblica.it), Annamaria Terremoto (Capo Redattore RAI TGR Calabria), Arturo De Felice (Direttore DIA), Ercolino Ferraina (Pittore e Promotore Culturale), con la seguente motivazione: 
Fondatore e Presidente del’Associazione internazionale Centro Arte Club di Rossano, ha promosso numerose iniziative di carattere umanitario con la Repubblica Dominicana ed il Paraguay, con l’invio di viveri, beni di prima necessità e materiale didattico. Anche nel campo dell’istruzione artistica ha dato un contributo di notevole importanza con iniziative atte ad avvicinare i giovani al mondo dell’arte. E’ stato più volte referente calabrese per il concorso di Miss Universo ed ha realizzato diverse trasmissioni Tv, Antonio Lucibello (Arcivescovo di Thurio e Nunzio Apostolico in Turchia), Maurizio Macrì (Sindaco di Buenos Aires), Ernesto Madeo (Presidente della Filiera Madeo), Gerardo Mancuso (Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro), Massimo Marrelli (Direttore Sanitario e Medico Chirurgo), Francesco Mazzei (Celebrity Chef), Marcella Panucci (Direttore Generale Confindustria), Salvatore Lento (Cantine Lento per i 50 anni di attività).
All’evento, organizzato dal C3 presieduto dall’onorevole Giuseppe Accroglianò, hanno preso parte, oltre ad un numeroso e qualificato pubblico, diverse autorità. Tanta la gioia dipinta nei volti dei premiati nel ricevere il prestigioso riconoscimento dal Centro Culturale Calabrese. Archiviata con grande successo la XXIII^ edizione del Premio Internazionale “La Calabria del Mondo,” il Presidente del C3, Giuseppe Accroglianò, ha voluto rinnovare l’appuntamento al 2015 con la premiazione di altri calabresi illustri impegnati in diversi ruoli di prestigio, in tutto il mondo, che, grazie alle loro rispettive cariche istituzionali e non solo, danno lustro alla Calabria.
Il premio donato ai vincitori è stato realizzato dal maestro orafo Gerardo Sacco, noto in tutto il mondo, il quale ha inciso in oro e argento la copia del Codex purpureus rossanensis, uno dei più antichi codici conservati in Calabria e risalente al quinto secolo avanti Cristo. La serata si è conclusa a notte fonda nella lussuosa Villa Brancaccio con la cena di Gala.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*