Home / Attualità / La Calabria che vogliamo: “Bene tassa di soggiorno sospesa a Corigliano Rossano e +20% spiaggia nei lidi”

La Calabria che vogliamo: “Bene tassa di soggiorno sospesa a Corigliano Rossano e +20% spiaggia nei lidi”

Giuseppe Nucera, presidente de ‘La Calabria che vogliamo’ si congratula con il sindaco Stasi per l’emanazione di una delibera a sostegno dell’economia del territorio

corigliano rossanoCon delibera approvata lo scorso 13 maggio, l’amministrazione comunale di Corigliano Rossano  ha dato atto d’indirizzo ai dirigenti comunali per predisporre interventi in materia di sostegno dell’economia del territorio volte a contrastare gli effetti delle criticità determinate dalla serrata dovuto all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Una delibera per la quale Giuseppe Nucera, presidente de ‘La Calabria che vogliamo’, si congratula con il sindaco Flavio Stasi e l’amministrazione tutta. “In sintesi, la delibera emanata dal Comune di Corigliano-Rossano riguarda la concessione di spazi occupazionali aggiuntivi per rispettare il distanziamento interpersonale, esenzioni per i centri storici con l’obbligo di provvedere al decoro, sburocratizzazione e riduzione dei tempi di rilascio delle autorizzazioni ad utilizzare aree pubbliche per rispettare le distanze e la sospensione della tassa di soggiorno. In un momento storico particolarmente delicato come quello che stiamo vivendo, serve coraggio nelle scelte e offrire sostegno concreto a imprese e cittadini. Il comune di Corigliano-Rossano ha dato il buon esempio, con una serie di interventi utili per affrontare le difficoltà.

In particolare – sottolinea Nucera – la sospensione della tassa di soggiorno e l’estensione del 20% per le superfici concesse sono misure importanti per riorganizzare il settore del turismo e offrirgli un sostegno concreto. ‘La Calabria che vogliamo’ già nelle scorse settimane aveva stimolato, attraverso una lettera aperta inviata a tutte le istituzioni, la necessità di mettere in campo una serie di iniziative per aiutare imprese e cittadini. Da Corigliano-Rossano è arrivato un impulso propositivo che mi auguro e auspico possa essere raccolto dalla quasi totalità dei comuni presenti sul territorio calabrese. L’estate 2020 sarà complicata e in salita, ma non dobbiamo disperarci più del dovuto. La Calabria ha infinite risorse e tutte le potenzialità per attirare turisti dal resto d’Italia, considerato che si va verso un turismo di prossimità. E’ fondamentale però – conclude l’ex presidente di Confindustria Rc – che si operi in fretta e con determinazione, altrimenti tutti gli operatori del settore turistico e alberghiero si troveranno sconfitti in partenza in questa fase di transizione e convivenza con il Covid-19 ”.


Commenta

commenti