Home / Breaking News / La Caffè Aiello inanella colpi di mercato

La Caffè Aiello inanella colpi di mercato

caffeaiellocorigliano-thumbCORIGLIANO – Il volley coriglianese non dorme mai: la raffica di colpi di mercato messi a segno dalla Caffè Aiello in questa settimana di mercato ha tutta l’aria di trasformarsi in un tesoretto destinato a far faville nel prossimo torneo di Serie A2.
La società targata GalloCilento, in poco più di due settimane, ha seminato e raccolto i frutti di trattative e manovre che vanno a rimpolpare il club ausonico con ben 6 nuovi arrivi. Il primo frammento del mosaico rossonero è l’opposto brasiliano Felipe Airton Banderò, 25 anni per 202 centimetri di altezza. Arriva alla corte di Daniele Ricci dopo due stagioni di militanza nella serie A svizzera con la En Gas&Oil Lugano, con cui ha partecipato anche alla Champions League. Tempo tre giorni ed è il momento dell’ufficializzazione dello schiacciatore bergamasco Romolo Mariano. Stessa spiaggia, stesso mare: anche il giocatore classe ’91, infatti, è stato prelevato dal team En Gas&Oil Lugano. Promette «grandi prestazioni per il raggiungimento dei massimi risultati che la mia nuova società si pone». Il terzo colpo inanellato dalla Caffè Aiello è lo schiacciatore ceco Michal Hrazdira, 195 cm di altezza. Arriva in rossonero dal Vero Volley Monza e si dice «contento di poter lavorare in una società così ambiziosa».
Il rivoluzionato roster coriglianese potrà contare anche sull’apporto di Filippo Taliani, libero toscano reduce dall’impegno in Serie A2 con Codyeco Santa Croce e dalle esperienze in B1 con Grosseto e Cagliari. «Una stagione impegnativa – commenta Taliani al suo approdo nella città ausonica – ma che saprà regalarci soddisfazioni». Due giorni di mercato infuocato consegnano a mister Ricci altri due gioielli del volley: Marco Izzo, palleggiatore ’94, e Samuel Walker, laterale classe ’95, che definiscono la rosa rossonera con qualità di sicuro affidamento. Scuola Cuneo il primo, giocatore della nazionale australiana il secondo, non vedono l’ora di dimostrare in campo il loro valore, migliorandosi e migliorando una società di già grande esperienza.

m.f.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*