Home / Breaking News / Caffè Aiello Corigliano, vittoria all’esordio contro Castellana Grotte

Caffè Aiello Corigliano, vittoria all’esordio contro Castellana Grotte

caffè-aiello-3La Caffè Aiello Corigliano inaugura la stagione con una vittoria al tie-break e, al termine di una gara tribolata e dalle due facce, porta a casa 2 punti importanti che fanno felici i numerosi supporters accorsi sugli spalti per sostenere la formazione di coach Ricci. Già privo dello schiacciatore Hrazdira, ancora convalescente, il team rossonero parte a razzo e mette subito in discesa la gara vincendo i primi due set. Poi, complice l’infortunio di Mariano – che costringe Ricci a far esordire in Serie A Daniele Lavia, nemmeno quindicenne – Castellana trova una quadratura migliore, sale di tono e si aggiudica i successivi due parziali, rimettendo tutto in discussione. Nel tie-break, con Mariano claudicante che torna nel “sette” titolare, Corigliano trova il guizzo vincente nel finale e porta a casa una gara tiratissima durata complessivamente circa 2 ore e mezzo. Tornando all’inizio del match, sotto l’occhio di Rai Sport 1 – che ha ripreso il match per riproporlo martedì sera in differita alle 20:30 – e quello del coach della Lube Macerata campione d’Italia, l’ex coach rossonero Alberto Giuliani (presente al palasport insieme al suo assistente tattico, il “made in Corigliano” Alfredo Martilotti) – da segnalare la bella coreografia de “I Mille del Brillìa”, come al solito presenti e calorosi sugli spalti del “Pala Corigliano”. Tornando alla pallavolo giocata, parte a razzo al Caffè Aiello, che coach Ricci schiera con la diagonale Izzo – Banderò, la coppia centrale Calonico – Tomasello, le ali Walker – Mariano e il libero Taliani. I rossoneri vanno al tempo tecnico 12-8, sfoderando grande costanza a muro, e mantengono il vantaggio fino 20-16 (ace di Calonico). Poi Corigliano addirittura allunga (22-16), salvo poi subire il colpo di reni di Castellana che, murando due volte Banderò, si rifà sotto 23-22. Proprio l’opposto brasiliano, però, grazie ad un block-out e a un muro chiude il set 25-22. Nel secondo parziale Castellana regge l’urto fino al tempo tecnico (12-10), poi Corigliano corre via (17-13) e va a chiudere 25-20 senza affanni. Nelle prime battute del terzo set arriva la chiave di volta della sfida: si fa male Mariano e viene sostituito dal giovanissimo Lavia. Questo cambia per forza di cose gli equilibri tattici del match e, difatti, Castellana inizia a crederci e, dopo essere andata sotto 8-5, ribalta la situazione (10-12), allunga grazie ai colpi di Libraro (14-20) e chiude 21-25 il parziale. Il quarto set si apre con i pugliesi di coach Fanizza decisi a recuperare lo svantaggio (6-9). Corigliano però non vuole cedere e, salutando anche il primo punto in Serie A di Lavia (un muro che accorcia il punteggio sull’8-9), ribalta tutto andando al tecnico 12-10. Sul 15-15 torna in campo, in maniera del tutto inattesa, anche Mariano, che però gioca in maniera vistosamente precaria, pur dando il suo valido contributo alla causa. Castellana però è lanciata e, dopo un break sul servizio di Morelli che porta il punteggio sul 16-20, va a chiudere il set sul 21-25. Nel tie-break coach Ricci conferma Mariano in campo. La sfida è in grande equilibrio: avanti Castellana 3-5, Corigliano ribalta e cambia campo sull’8-7. I pugliesi si fanno però ancora sotto con Castellano 10-12, ma questo è l’ultimo sussulto pugliese, poiché dopo è la Caffè Aiello a prendere in mano il finale di gara e, grazie ai punti di Romolo e Banderò, a portarsi sul 14-12. I successivi errori al servizio di Walker e Giosa determinano il 15-13 con cui la Caffè Aiello porta a casa i primi 2 punti stagionali.
Daniele Ricci (coach Corigliano): «Abbiamo sbagliato un po’ troppo, però ai miei ragazzi non ho nulla da dire, poiché stasera hanno affrontato situazioni di grande difficoltà e se la sono cavata con grande grinta. Gli infortuni? Certo, con il ko di Mariano ci siamo trovati nella situazione in cui proprio non dovevamo essere, visto che Hrazdira era già fuori. Al tie-break ci potevamo arrivare comunque, per cui, visto come s’è evoluta la gara, direi che va bene anche così. La vittoria non deve illudere, c’è da lavorare per sviluppare le potenzialità di questo gruppo».
Vincenzo Spadavecchia (centrale Castellana): «Tutto sommato direi che abbiamo portato a casa un buon punto, visto che la gara per noi era iniziata in salita e che qui a Corigliano c’è sempre grande agonismo quando la sfida è contro Castellana. Siamo una squadra molto rinnovata, abbiamo cambiato pedine importanti, è normale che dobbiamo ancora trovare la giusta quadratura. Stasera, infatti, abbiamo trovato i meccanismi giusti dal terzo set in poi, anche se poi al tie-break è stata più cinica Corigliano nel portare a casa i due punti».

TABELLINO

Caffè Aiello Corigliano                             3

Materdominivolley.it Castellana G.         2

parziali (25-22, 25-20, 21-25, 21-25, 15-13)

Caffè Aiello Corigliano: Calonico 9, Izzo 4, Taliani (L), Tomasello 5, Banderò 28, Mariano 12, Walker 9, Casciaro, Lavia 1, Colarusso, Menicali NE. All. Ricci

Materdominivolley.it Castellana Grotte: Morelli 19, Marzo, Primavera (L), Nero (L), Kouznetsov, Castellano 14, Cirocco, Pedron 3, Spadavecchia 11, Giosa 3, Libraro 23, Latorre NE, Sorrenti NE. All. Fanizza

Arbitri: Gasparro e Talento di Salerno

Note: durata set 27’, 30’, 30’, 31’, 26’. Tot 2h e 24’. Ace 4/2. Muri punto 14/13. Percentuale in attacco 37% / 39%. Percentuale in ricezione 41% /35%. Spettatori 900 ca.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*