Home / Breaking News / Caffè Aiello Corigliano, Ricci e Menicali introducono la sfida contro Cantù

Caffè Aiello Corigliano, Ricci e Menicali introducono la sfida contro Cantù

Michael Menicali«La sconfitta di Matera ci ha paradossalmente messo nella condizione migliore per la prossima gara in casa contro Cantù, visto che adesso siamo obbligati a vincere». Così coach Daniele Ricci, che in un concetto – semplice ma preciso – ha riassunto lo spirito della Caffè Aiello a margine della gara persa in Basilicata domenica scorsa contro il Matera degli ex Bortolozzo, Cernic e Suglia. «E’ ovvio che ad inizio settimana abbiamo vagliato cosa non ha funzionato contro il team lucano, ma poi abbiamo voltato subito pagina perché c’è la necessità di guardare avanti con convinzione e tornare a far punti per la classifica. A mio avviso, comunque, la gara contro Matera non è tutta da dimenticare. Nei primi due parziali, per capirci, ci siamo espressi spesso su ottimi livelli, ma i nostri avversari non hanno mollato praticamente mai un pallone e, alla fine, hanno sbagliato un paio di volte in meno di noi, riuscendo a portare a casa i set. A volte piccoli errori risultano determinati, ecco perché dobbiamo allenarci affinchè certe piccole sbavature non si verifichino. Credo comunque che Corigliano sia quest’anno un ottimo gruppo e che, lavorando, si possa andar lontano. I tifosi? Che dire, loro sono sempre encomiabili – ha affermato il tecnico della Caffè Aiello -. Anche a Matera sono stati superlativi e ci hanno sostenuti dall’inizio alla fine. E’ indubbio, ad esempio, che in casa vinciamo anche grazie a loro. Spero di vedere gli spalti pieni già domenica e – ha chiuso Ricci – di avere sempre più gente al palazzetto man mano che la stagione prosegue».
Su toni simili anche il centrale rossonero, Michael Menicali: «Non nascondo che domenica a Matera il sostegno dei nostri tifosi mi ha fatto venire la pelle d’oca già nel riscaldamento, ecco perché aver perso e non aver dato loro una soddisfazione è stato per noi motivo di ulteriore rammarico. In tal senso, contro Cantù (domenica prossima 7 dicembre, ore 18) cercheremo di rifarci, visto che siamo un bel gruppo, affiatato e lottiamo tutti per uno stesso obiettivo. La sfida contro Cantù è delicata poiché loro hanno dimostrato di aver un buon collettivo e di potersi esprimere a livelli importanti quando riescono a giocare la loro pallavolo. In classifica ci separa un punto, per cui la sfida può essere considerata a tutti gli effetti uno scontro diretto per restare agganciati al treno d’alta classifica. Noi ce la metteremo tutta, perché saremo in casa e sul nostro tappeto di gioco non vogliamo lasciar punti».

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*