Home / Breaking News / Caffè Aiello Corigliano, coach Bove è il nuovo secondo allenatore

Caffè Aiello Corigliano, coach Bove è il nuovo secondo allenatore

Tony BoveLa Caffè Aiello Corigliano ha ingaggiato, per l’imminente stagione 2014/15, il tecnico Tony Bove, che rivestirà il ruolo di secondo allenatore al fianco di coach Daniele Ricci.
Originario di Gaeta (Lt), Bove porta con sé un bagaglio non indifferente d’esperienza, visto che, oltre ad avere girato l’Italia da atleta, ha allenato anche in tante squadre, ricoprendo il ruolo di primo allenatore – per restare alle ultime esperienze – in Serie B1 alla Serapo Volley Gaeta nelle ultime 4 stagioni. Prima ancora per coach Bove c’era stata l’esperienza ad Anagni e l’anno precedente ad Altamura. La chiamata della società rossonera lo porta quindi ad una doppia prima esperienza nella sua carriera, visto che a Corigliano per coach Bove sarà la “prima volta” sia da secondo allenatore che in Serie A2. Con la scelta del tecnico laziale, la società coriglianese dimostra ancora una volta di voler puntare su uno staff tecnico dove la parola d’ordine sia proprio “esperienza”, poiché la scelta di coach Ricci va pienamente in questa direzione così come quella di prendere un primo allenatore di Serie B1 qual è coach Bove. «La chiamata del direttore sportivo Pino De Patto mi ha fatto capire da subito che la società vuol puntare su uno staff tecnico navigato per dare consistenza al fattore “esperienza” – conferma infatti lo stesso Bove, rilasciando le sue prime parole da neo secondo allenatore della Caffè Aiello -. Ho accettato la proposta della società perché a Corigliano c’è un bel progetto di crescita e, devo anche dire, mi fa piacere lavorare a fianco di coach Ricci, un tecnico che “mastica” pallavolo da tanto tempo e che ha da esprimere molto sul campo. Ho anche visto qualche partita lì a Corigliano – racconta e chiude coach Bove – e quindi già conosco un po’ l’ambiente, abbastanza caldo per quello che ho potuto vedere. Questo però non può che farmi piacere, visto che avere un pubblico che segue il volley è sempre una bella cosa».

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*