Home / Breaking News / Caffè Aiello Corigliano – Chiuso il mercato, la prima è contro Castellana

Caffè Aiello Corigliano – Chiuso il mercato, la prima è contro Castellana

Lacaffè-aiello Caffè Aiello Corigliano esordirà nella prossima stagione di Serie A2 in casa contro la Mater Domini Castellana Grotte. La tre giorni canonica di chiusura del volley mercato ha avuto il proprio epilogo proprio con la pubblicazione dei calendari di Serie A2 e SuperLega. La società rossonera, presente a Bologna con il presidente Gennaro Cilento, il dirigente Alessandro Sosto e il direttore sportivo Pino De Patto, ha anche chiuso le ultime operazioni, andando a completare un roster di ottimo livello – guidato dal nuovo tecnico Daniele Ricci – che attualmente risulta quindi così composto:
Banderò (O), Calonico (C), Casciaro (L), Colarusso (P), Hrazdira (S), Izzo (P), Lavia (S), Mariano (S), Menicali (C), Ritacco (S), Taliani (L), Tomasello (C), Walker (S)

«Il prossimo campionato si preannuncia avvincente – ha affermato Cilento a margine della kermesse bolognese – viste anche le altre avversarie che avremo al Sud come Matera, Castellana e Vibo, particolare che fa presupporre grandi sfide e palazzetti caldi. Siamo contenti della fase conclusiva di mercato, il ds De Patto ha messo a segno colpi importanti e penso che qualche nostro nuovo acquisto sia pronto anche a “sorprendere” gli avversari. Un messaggio ai tifosi lo abbiamo lanciato chiaramente: vogliamo riscattarci dopo l’anno scorso – sottolinea il presidente – e abbiamo bisogno di tutto il loro sostegno. La serie A è per il nostro territorio un patrimonio importante ed è sempre nostra intenzione onorare al meglio il torneo».

Appuntamento quindi tra qualche settimana con l’inizio della preparazione atletica del gruppo rossonero, circostanza che sarà preceduta dal classico raduno del nuovo team rossonero e dalla consueta fase conoscitiva tra lo staff, i giocatori, le varie componenti societarie e gli addetti ai lavori che supportano l’attività del club pallavolistico coriglianese.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*