Home / Breaking News / Bucita, approvata delibera sul revamping dell’impianto

Bucita, approvata delibera sul revamping dell’impianto

bucita

Il Consiglio comunale di Rossano

In sede di consiglio comunale, ieri 20 marzo, l’assise civica rossanese ha approvato la delibera relativa al revamping (ammodernamento) dell’impianto di stoccaggio di rifiuti sito in contrada Bucita. Tredici i favorevoli, otto i contrari e 4 assenti. Un punto all’ordine del giorno, quello della rifunzionalizzazione della discarica, che come è consuetudine ha prodotto non pochi strascichi di polemica. Sul piatto, in particolare, le inosservanze della Regione Calabria. Le cui promesse, relativamente alla vertenza Bucita, risalgono al lontano 2008. Una circostanza contro cui i consiglieri di minoranza non hanno fatto a meno di puntare il dito.

BUCITA, MUSI LUNGHI DELL’OPPOSIZIONE. MASCARO FA DA PACIERE

In particolare Antoniotti ha sottolineato come Rossano prima di Tutto abbia votato NO al revamping (riammodernamento) dell’impianto di stoccaggio di Bucita. “Perchè la Regione Calabria e precisamente il dipartimento ambiente hanno disatteso tutti gli impegni assunti. Totalmente inadempienti nei confronti del comune di Rossano”. Caracciolo, dal canto suo, ha accusato la Regione di mancanza di rispetto. Nella misura in cui non ha mai realizzato quel piano di caratterizzazione ritenuto preliminare e necessario al revamping dell’impianto. A rigirare il coltello nella piaga Stasi che ha rimarcato i 9 anni di vane attese e l’impegno disatteso della bonifica della discarica di Olivellosa.

A fare da paciere il sindaco Stefano Mascaro. Che ha incoraggiato i consiglieri di opposizione a votare la delibera alla luce delle rassicurazioni giunte da Catanzaro. In particolare sulla delibera Cipe da 4 milioni di euro circa, in cui si inseriscono la bonifica di Olivellosa e la stesura del Piano di caratterizzazione.

Commenta

commenti