Home / Breaking News / Bruxelles – Expo 2015, imprese ed istituzioni a confronto

Bruxelles – Expo 2015, imprese ed istituzioni a confronto

10402473_10205613654967794_529059038309491672_n1380310_10205613964375529_4056706195290875115_n 10383478_10205613655407805_2274824547906641663_n 10411285_10205613654487782_2707348619578009335_n 10501837_10205616025667060_3326905112918216390_nQualità e sicurezza alimentare, tutela del consumatore e tracciabilità dei prodotti, promozione dell’educazione alimentare e di stili di vita sani. Quale la risposta europea? Sono stati, questi, i temi e gli interrogativi al centro delle quattro tavole rotonde di TECHITALY 2014, MARTEDÌ 11 NOVEMBRE, al Parlamento Europeo. Nel quadro delle priorità Expo 2015 e della Presidenza Italiana dell’UE, imprese ed istituzioni si sono confrontate nella terza rassegna sull’alta tecnologia promossa dall’Ambasciata d’Italia e dall’Agenzia ICE di Bruxelles in collaborazione con la Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’UE e sostenuta dal Ministero dello Sviluppo Economico. – L’incontro ha avuto inizio alle ore 14,30 con gli interventi di saluto di Paolo DE CASTRO, Membro della Commissione AGRI del Parlamento Europeo e di Alfredo BASTIANELLI, Ambasciatore d’Italia presso il Regno del Belgio.
Le etichette sui prodotti alimentari: informare il consumatore o giudicare il prodotto? – È, questo, il titolo della prima tavola rotonda delle ore 15 che è stata aperta da Giovanni LA VIA Presidente della Commissione ENVI del Parlamento Europeo. Hanno relazionato Renate SOMMER, Membro della Commissione ENVI del Parlamento Europeo, Ladislav MIKO, Vice-Direttore Generale per la Catena Alimentare della DG SANCO, Christian VERSCHUEREN, Direttore Generale di Eurocommerce, Alessandro CAGLI, Responsabile affari UE– Ferrero e Luc TAPPY, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Fisiologia dell’Università di Losanna.
Made in Italy – Un progetto dell’Istituto Culturale Google in collaborazione con Unioncamere e il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Se ne è parlato alle ore 16 con la presentazione di Giorgia ALBERTINO, responsabile relazioni istituzionali e affari regolamentari di Google Italy.
Indicazioni obbligatorie d’origine: cosa si aspetta il settore dal nuovo rapporto della Commissione.  La terza tavola rotonda è partita alle ore 16.20 con Mella FREWEN, Direttore Generale – FoodDrinkEurope, Pekka PESONEN, Segretario Generale – COPA COGECA, Fortunato AMARELLI, AD Amarelli – Fabbrica Liquirizia Rossano, Gianpietro CORBARI – Direttore Generale – Granarolo, Massimo IANNETTA, Responsabile Unità Tecnica Sviluppo Sostenibile e Innovazione Sistema Agro-Alimentare – ENEA.
Dalle Ore 17.20 alle 18.40, la quarta tavola rotonda su “La catena alimentare ed EXPO 2015: quali le priorità della prossima legislatura”. L’intervento introduttivo è stato affidato a Diana BRACCO, Commissario Generale per il Padiglione Italia all’EXPO 2015. Hanno partecipato Giancarlo CARATTI DI LANZACCO, Vice Commissario Generale della Commissione europea per Expo, Francesco LA CAMERA, Direttore Generale per lo Sviluppo Sostenibile, presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Furio SUGGI LIVERANI, Direttore Ricerca, Innovazione e Qualità – Illycaffè, Francesco LORETO, CNR, Direttore del Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari, Alberto SPAGNOLLI, Capo Unità dell’Ufficio Direzione, Autorità europea per la sicurezza alimentare, Pilar AYUSO, Membro della Commissione ENVI del Parlamento Europeo, Simone CERUTI, Vice Presidente Relazioni Istituzionali Europa – Danone. Sarà Maurizio MARTINA, il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali a concludere la serie di interventi. 

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*