Home / Breaking News / Bruno denuncia disagi per lavori Enel

Bruno denuncia disagi per lavori Enel

brunoInterruzioni dell’energia elettrica che provocano importanti inconvenienti alla popolazione, se non proprio danni materiali quando coinvolti sono anche le  imprese e quanti operano nel commercio. E’ la denuncia del consigliere provinciale e comunale Franco Bruno, costretto “a registrare la situazione di notevole disagio per la cittadinanza a causa di lavori eseguiti dall’Enel in piena giornata e in periodi particolari dell’anno”.
L’esponente istituzionale punta soprattutto il dito sui disagi derivanti da detti lavori nella giornata di domani, 7 dicembre.
“È davvero inaccettabile che si scelga la vigilia della prima festività natalizia, l’Immacolata Concezione, per effettuare dei lavori che, pur se importanti, possono essere tranquillamente programmati e realizzati secondo tempi e modalità differenti e opportuni, senza arrecare nocumento alla popolazione e all’economia locale.

BRUNO: DURO COLPO ALLA GIA’ DISSESTATA ECONOMIA

Già nel recente passato – ricorda Bruno – ho avuto modo di denunciare a mezzo stampa simile comportamento da parte dell’Enel, ma la situazione è purtroppo rimasta invariata. È naturale e logico che se la rete elettrica abbisogna di lavori di manutenzione questi debbano essere tranquillamente svolti, quello che è non è normale è che tali lavori siano sempre eseguiti durante l’arco della settimana, in giorni lavorativi, al mattino e al pomeriggio, anziché in orari che arrecherebbero certamente meno disagi (serali e notturni). È grande e comprensibile lo sconforto di numerosi titolari di esercizi commerciali nell’apprendere, ad esempio, che proprio domani, 7 dicembre, all’atteso inizio di un periodo tradizionalmente dedicato alle feste e agli acquisti, venga interrotta la corrente elettrica in tutta la popolosa zona di contrada San Francesco, nel cuore di Corigliano Scalo, causando così un duro colpo alla già dissestata economia locale.

BRUNO: SEGUIRE UN CALENDARIO CONSONO

 

Dopo un mese di novembre interamente dedicato al pagamento di imposte e balzelli ad ogni livello, i commercianti attendono infatti il mese di dicembre e le sue festività per tentare almeno di ammortizzare le spese sostenute. Ciò che chiedo all’Enel – dichiara Bruno – è di programmare tali lavori sul territorio comunale seguendo un calendario di giorni e di orari consono alle esigenze della cittadinanza. Mi appello anche al sig. Sindaco della città affinché, con la sua sensibilità, quale più alto rappresentante istituzionale locale, esorti i vertici dell’Enel a prestare ascolto a questo legittimo accorato grido che proviene dalla popolazione e in particolare dagli operatori commerciali. Tutti abbiamo il diritto-dovere di lavorare, ma senza intralciare le attività degli altri”.

Commenti