Home / Breaking News / Bruno Bossio: sì a cannabis terapeutica

Bruno Bossio: sì a cannabis terapeutica

bruno bossioIn una nota stampa di qualche ora fa, la deputata calabrese Enza Bruno Bossio si sofferma sulla legge che disciplinerà la coltivazione e la somministrazione della cannabis a uso medico.
“Questa legge – afferma – ha avuto un percorso accidentato. Era nata con la volontà politica trasversale di legalizzare la coltivazione della cannabis a scopo ricreativo. Nel solco della cultura liberale e riformatrice delle componenti più progressiste del PD e di quasi tutti gli altri partiti dell’arco delle forze parlamentari. Una legge sentita dai cittadini; una convergenza di intenti che si era trovata anche sulla scia della relazione della DNA riguardante la possibilità di togliere linfa vitale alle mafie. Sottraendole, con la legalizzazione della cannabis, il loro principale introito. E sull’onda delle dichiarazioni di tantissimi esponenti del mondo intellettuale, scientifico e culturale del panorama nazionale ed internazionale.

BRUNO BOSSIO: NON POSSIAMO RINUNCIARE AL RICONOSCIMENTO DEL DIRITTO DI SCEGLIERE IN PIENA LIBERTA’

Temevamo dall’inizio questo finale, e cioè che l’attuale composizione politica della maggioranza non permettesse di vincere tout court questa annosa battaglia di civiltà, non condivido perciò la scelta di non votare la proposta Giachetti, con tutta la portata rivoluzionaria che la contraddistingueva, ma l’appuntamento è solo rimandato. Sostengo con forza però la necessità di portare a casa almeno un risultato positivo: la cannabis ad uso terapeutico.

Come è stato per le unioni civili e per tante altre lotte sui diritti che questa legislatura ha condotto e che lascia in eredità al Paese, non possiamo rinunciare a percorrere nemmeno un miglio sulla strada del riconoscimento del diritto naturale di scegliere nella piena libertà di ogni individuo.

Commenta

commenti