Home / Breaking News / Broccolo, Gallina e Manfrinato: la corsa a sinistra di Corigliano

Broccolo, Gallina e Manfrinato: la corsa a sinistra di Corigliano

ImmagineTutto il mondo è paese, si dirà. E come sta accadendo un po’ ovunque in questa nostra martoriata Calabria, anche a Corigliano le elezioni regionali sembrano dividere piuttosto che unire.  L’esempio nostrano è rappresentato dalle sinistre cosiddette “radicali”, ovvero quella parte di sinistra che non si sente vicina al centro e nemmeno al Pd.
Ai nastri di partenza delle prossime regionali, ci sarà anche una fetta di un centrosinistra coriglianese che appare più frastagliato che mai. Le indiscrezioni di qualche settimana fa trovano fondamento: l’ex assessore provinciale Luciano Manfrinato si schiererà nelle liste civiche di supporto alla presidenza di Mario Oliverio, così come Angelo Broccolo fra le fila di Sel. La novità assoluta, invece, è rappresentata dalla candidatura di Mario Gallina in “L’Altra Calabria”, che ha in Domenico Gattuso il suo candidato a presidente.
Manfrinato, quindi, da sempre fido collaboratore di Oliverio, ha sciolto ogni dubbio, quasi in extremis. «Si, sono a disposizione», ha rivelato a “L’Eco dello Jonio” alla vigilia della presentazione delle liste.
Broccolo è dirigente regionale di Sel ed in questa competizione è supportato con forza dal circolo locale, che ha individuato nel presidente dell’assemblea regionale del partito, l’uomo giusto, il portavoce dei problemi del territorio, grazie alla sua lunga militanza “sociale”.
In città, tuttavia, c’è chi proprio con Sel polemizza: Rifondazione comunista presenterà Mario Gallina.
«Abbiamo deciso di continuare il percorso iniziato alle europee con “L’Altra Europa con Tsipras” – ci dice il segretario cittadino di Rc, Antonio Gorgoglione – ed iniziato ancora prima alle comunali di Corigliano con Mario Gallina candidato a sindaco. Cammineremo da soli, con un nostro aspirante a governatore della Regione e non cadiamo in questo “grande imbroglio” di Sel che proprio alle Europee è stato fra gli artefici di “L’Altra Europa con Tsipras” mentre ora fa da terza gamba ad un partito, il Pd, che guarda a sinistra quando non è vero».
Beghe, queste, che non faranno altro che confondere ancor di più l’elettorato di sinistra.

Intanto, questa volta a Rossano, Francesco Beraldi, presidente di Federimprese Calabria, associazione delle piccole e medie imprese, si candida da indipendente nella lista di “Centro democratico”, a sostegno di Mario Oliverio. «E’ un grande onore per me avere l’opportunità di contribuire al successo di Centro Democratico, come rappresentante nella provincia di Cosenza del Movimento Democrazia solidale – ha commentato Beraldi nell’annuncio ufficiale della sua candidatura.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*