Home / Attualità / Battisti vuole andare via da Rossano: non sta bene e chiede i domiciliari

Battisti vuole andare via da Rossano: non sta bene e chiede i domiciliari

Il terrorista delle Pac avrebbe motivato la richiesta con motivi di salute e appellandosi a quanto prevede l’ordinamento penitenziario 

L’ex terrorista delle Pac, Cesare Battisti, recluso a Corigliano-Rossano

Da quanto si apprende dall’Adnkronos, Cesare Battisti, ex terrorista dei Pac detenuto nel reparto di Alta sicurezza (AS2) del carcere di contrada Ciminata a Corigliano-Rossano ha chiesto al magistrato di Sorveglianza il rinvio dell’esecuzione della pena con detenzione domiciliare.

Battisti, 65 anni, avrebbe motivato la richiesta con motivi di salute e appellandosi a quanto prevede l’ordinamento penitenziario laddove, in alcuni casi specifici connessi allo stato di salute dei detenuti, prevede il rinvio obbligatorio o facoltativo, a seconda dei casi, dell’espiazione della pena.

Da giorni Battisti, secondo quanto apprende l’AdnKronos, rifiuta le visite mediche. La richiesta del rinvio di esecuzione pena con detenzione domiciliare sarebbe stata avanzata prima del trasferimento dell’ex terrorista dei Pac nel reparto AS2, avvenuto venerdì scorso dopo il via libera del Dap e previo parere della Dna e della Dda di Milano.


Commenta

commenti