Home / Attualità / Basta Vittime 106: monsignor Vincenzo Bertolone è socio onorario dell’associazione

Basta Vittime 106: monsignor Vincenzo Bertolone è socio onorario dell’associazione

Basta Vittime 106. Monsignor Vincenzo Bertolone è socio onorario dell’ associazione, che comunica con grande soddisfazione la scelta unanime del Direttivo di conferire  a S.E. Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Catanzaro, il titolo di Socio Onorario dell’Associazione.  Nato a San Biagio Platani il 17 novembre 1946, è ordinato sacerdote il 17 maggio 1975 nella Congregazione dei Missionari Servi dei Poveri, S.E. Mons. Vincenzo Bertolone è nominato vescovo della diocesi di Cassano all’Ionio il 10 marzo 2007 da Papa Benedetto XVI. Riceve l’ordinazione episcopale il 3 maggio 2007 dal cardinale Tarcisio Bertone ed è eletto arcivescovo dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace il 25 marzo 2011. Il 3 settembre 2015 è eletto presidente della Conferenza episcopale calabra.

BASTA VITTIME 106:  PER LA PRIMA VOLTA TITOLO SOCIO ONORARIO

«A S.E. Mons. Vincenzo Bertolone – si legge tra le motivazioni che hanno spinto l’Associazione al conferimento – quale segno di stima e di riconoscenza per un sacerdote che, tramite il suo ministero ed il costante impegno civico, da umile servo nella vigna del Signore, si è fatto vicino alle problematiche della strada Statale 106 ed alle numerose Famiglie delle vittime della famigerata e tristemente nota “strada della morte”, in coerenza con i valori umani e la difesa della vita, portando avanti la missione di incarnare il Vangelo nelle pieghe delle sofferenze umana al fine di rendere Gesù e la sua parola, unico strumento di consolazione, conforto e vita». L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” conferisce per la prima volta il titolo di Socio Onorario ad un sacerdote  – come trapela dal Direttivo che ha assunto questa scelta all’unanimità – a cui vengono riconosciute delle qualità importanti.

BASTA VITTIME 106:  SACERDOTE SENSIBILE ALLE PROBLEMATICHE DELLA SS. 106

L’Associazione, di S.E. Mons. Bertolone, ha imparato a conoscere e amare le parole. Gli atteggiamenti, il tratto sereno e la ferma dolcezza di chi è consapevole di aver ricevuto da Cristo l’incarico di confermare i fratelli, nella fede. Ma anche la semplicità, la modestia, la discrezione, il rispetto che ha per tutti gli uomini (i poveri in particolare). Il suo pensiero, limpido e coerente, la chiarezza, la bellezza e la profondità del suo linguaggio. Tratti e caratteristiche che rendono S.E. Bertolone amatissimo nell’intera Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” tra gli inscritti in provincia di Catanzaro in particolare. Proprio in provincia di Catanzaro, il prossimo 25 agosto a Badolato, S.E. Mons. Bertolone e l’Associazione si incontreranno per l’iniziativa L’Albero della Vita.

Si tratta di un monumento che l’Associazione donerà alla Comunità di Badolato ma, più in generale, idealmente alla comunità calabrese, dedicato a tutti coloro i quali hanno perso la vita sulla S.S.106 in Calabria.

Commenta

commenti

Inline
Inline