Home / Breaking News / Azienda Ospedaliera Cosenza, Mimmo Bevacqua: “Condivido totalmente la nomina di Achille Gentile”

Azienda Ospedaliera Cosenza, Mimmo Bevacqua: “Condivido totalmente la nomina di Achille Gentile”

COMUNICATO STAMPA

consigliere-bevacqua“La scelta della giunta regionale di nominare  il dott. Achille Gentile commissario dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, trova la mia totale condivisione”, lo dichiara il consigliere regionale Mimmo Bevacqua. “Non poteva essere fatta scelta migliore per il presidio sanitario più importante della provincia di Cosenza. La  serietà, la competenza, l’ autorevolezza, legate alla sua profonda conoscenza di uomini, donne e cose sono un patrimonio che sono sicuro il dott. Gentile continuerà a mettere a disposizione del Azienda e della sanità calabrese. “L’ospedale di Cosenza – continua il consigliere regionale- sotto la sua guida riuscirà  a riprendere un percorso virtuoso attraverso  il rilancio e il miglioramento  dei propri servizi e ad infondere al personale medico-sanitario quella serenità e quella fiducia, fin ora carenti, e che sono invece elementi indispensabili per supportare tanti bravi e validi professionisti oggi quasi scoraggiati da una gestione debole e piegata esclusivamente agli interessi. Sono certo-ha proseguito Bevacqua – che il dott. Gentile supportato adeguatamente dalla giunta regionale e dal commissario Scura riuscirà finalmente a far cambiare verso alla sanità cosentina con forti benefici per tutto il territorio della provincia e della intera Calabria” .

Bevacqua infine nel ribadire la condivisione del percorso fin qui tracciato dal presidente Oliverio invita a guardare alle successive nomine con la stessa oculatezza e responsabilità. ” Per uscire dal tunnel-conclude- non c’è  bisogno dei compari di turno, ma di competenze e autorevolezza  acquisite sul campo legate ad una forte innovazione nei procedimenti amministrativi ed aziendali. Se i principi a cui  si ispireranno  il presidente e la giunta saranno questi, troveranno da parte mia condivisione e sostegno”.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*