Home / In Evidenza / Assistenti fisici, notte in Comune. Ma cosa c’è dietro tutto questo? La solita politica…

Assistenti fisici, notte in Comune. Ma cosa c’è dietro tutto questo? La solita politica…

di SERAFINO CARUSO

Prosegue l’agitazione dei 39 assistenti fisici di Rossano. Che hanno prestato servizio fino alla fine dello scorso anno scolastico. Oggi scade il contratto di un mese con cui l’Ati “Maya-Sinergie” aveva avviato, seppur in ritardo, il servizio di assistenza fisica agli alunni diversamente abili della scuola primaria di Rossano. Contratto di trenta giorni sottoscritto con altri 39 assistenti e cinque educatrici. Ieri mattina in tanti si sono incatenati all’interno del Comune. Dove hanno trascorso anche la notte. In forte protesta contro il Comune. A cui chiedono di revocare l’affidamento del servizio all’Ati “Maya-Sinergie” o di assumere loro. A tempo indeterminato. Senza alcun altro tipo di clausola.  Ma gli ex assistenti fisici sono in protesta anche perché si paventa la mancata assunzione di tutti e 39 i “vecchi” assistenti. Ieri pomeriggio incontro in Comune tra i rappresentanti dell’Ati, i sindacati e il Comune. Mascaro, in un primo momento, ha abbandonato in maniera furiosa la riunione. Da persona perbene qual è, vorrebbe far sì che vengano assunti gli ex assistenti. Tutti. Senza se e senza ma. Qualcuno, invece, punta a assumerne solo 24, di quelli “vecchi”. E gli altri 15? Che fine farebbero? Adesso, che sono le 12 di sabato 19 novembre, un altro incontro è in corso al Comune. Tra il vice-Sindaco Aldo Zagarese, i sindacati dei lavoratori, il Commissario della Polizia di Stato, Raffaele De Marco. Si cerca una soluzione. I nuovi assistenti vorrebbero mantenere il loro posto di lavoro. Ma hanno avuto un contratto a tempo determinato di trenta giorni. Volendo, l’Ati potrebbe non rinnovarglielo. E sarebbe anche un fatto molto brutto. D’altro canto i 39 assistenti che c’erano fino all’anno scorso lamentano il fatto che gli è stato tolto il “pane” quotidiano. Insomma, una situazione davvero molto delicata. E poco fa è dovuta intervenire anche un’ambulanza dell’ospedale di Rossano per prestare soccorso a due assistenti che hanno accusato un malore. Sono giorni e giorni che queste persone stanno protestando davanti al Comune. Mettendo da parte impegni familiari e quant’altro. Ieri giornata campale. Con la notte trascorsa sulle scale del Palazzo di Città. Ma l’umanità dov’è finita?

AGGIORNAMENTO ORE 12:35

Per le 15:30 è stata convocata una conferenza stampa da parte del Comune presso la sala giunta di Palazzo di Città, nel centro storico. Saranno presenti rappresentanti del Comune, dei Sindacati, dei lavoratori e, si spera, dell’Ati “maya-Sinergie”.

assitenti-fisici-118-3

ore 12:30 – arriva il 118 per le due assistenti che hanno accusato un malore

assistenti-fisici-118-2

gli operatori del 118 in sala giunta al Comune

assistenti-fisici-infermieri-118

i primi soccorsi

assistenti-fisici-una-nottata-concitata-in-comune

Nottata concitata in Comune

assistenti-fisici-in-molti-hanno-portato-solidarieta

In molti hanno portato solidarietà

assistenti-fisici-notte-trascorsa-in-comune

Una notte trascorsa sulle scale del Comune

assistenti-fisici-incatenati-in-comune

Gli assistenti ieri si sono incatenati

Commenti