Home / Attualità / Assistenti fisiche, sit-in davanti al Comune

Assistenti fisiche, sit-in davanti al Comune

assistenti fisicheLa vertenza va avanti: in 39 sono senza un posto di lavoro di Assistenti fisiche . Pagano lo scotto di non aver accettato la sottoscrizione di un contratto a tempo determinato. Si parla di lavoratori che sono da oltre 15 anni a stetto contatto con i bambini disabili nelle scuole.  Ieri mattina si è tenuto un sit-in sotto la sede comunale come momento di protesta. Il sindaco Mascaro è fuori sede. Nel pomeriggio di oggi dovrebbe tenersi un incontro tra le organizzazioni sindacali e l’impresa. Che, nel frattempo al fine di assicurazione il servizio, ha assunti 39 nuovi lavoratori. Il disagio lo avvertono anche i genitori dei bambini diversamente abili.

ASSISTENTI FISICHE , URLA UNA DELLE MAMME

«Quel che accade in Calabria non accade in nessun altra parte d’Italia»- urla con dispiacere Violeta Moser, mamma di origine rumena da oltre 13 anni a Rossano con un bimbo affetto da paralisia cerebrale. La donna narra l’impossibilità di poter assistere il proprio figliuolo a partire dalle necessità impellenti. Come nel caso dell’istruzione. Avrebbe dovuto comprare una unità informatica per agevolare il bimbo nello scrivere. Uno strumento che costa 350euro. Nessuno è disposto ad accendere un finanziamento per i disabili, sebbene la cifra sia accessibile. Rossano è anche questa. 

FONTE:LA PROVINCIA

Commenti