Home / Attualità / Asp Cosenza, Cotticelli passa in esame l’operato dell’ex diggì Panizzoli. Il Pd: «Ascoltata nostra istanza»

Asp Cosenza, Cotticelli passa in esame l’operato dell’ex diggì Panizzoli. Il Pd: «Ascoltata nostra istanza»

E intanto i dem chiedono al Ministro Speranza d intervenire contro la girandola di nomi di «matrice leghista»

sanità

Il coordinamento provinciale del Partito democratico vuole aprire una vera e propria fase di dossieraggio per fare piena luce su quanto sta accadendo all’interno dell’Asp di Cosenza. E soprattutto i motivi che stanno portando a questo continuo avvicendarsi di persone alla guida del più importante ente sanitario della provincia. «Prendiamo atto (finalmente) – fanno sapere i dem in una nota – della decisione dell’Ufficio del commissario alla Sanità della Regione Calabria di passare al vaglio l’operato di Giuseppina Panizzoli, a sua volta commissario dell’Azienda ospedaliera di Cosenza. Avrà dato ascolto, il generale Cotticelli, – precisano  – al consigliere regionale del Partito democratico Carlo Guccione che aveva da poco depositato in Consiglio un’interrogazione sul tema».

E poi aggiungono: «Vogliamo che ogni atto inerente la sanità sia effettuato nell’interesse dei cosentini e dei calabresi in generale».

«Siamo stanchi e sorpresi – dicono – di questi continui commissariamenti di matrice smaccatamente politica. È in atto una lottizzazione politica, di evidente matrice leghista, con dirigenti, vedi Panizzoli all’Azienda ospedaliera e la Bettelini a quella sanitaria provinciale, provenienti dal nord e sulla competenza dei quali molti hanno tanto da ridire».

È per questo che i democrat accolgono positivamente la notizia di investire da oggi stesso il Governo centrale e in particolar modo il ministro della Salute Roberto Speranza, «affinché – scrivono ancora – intervenga sul commissariamento della Sanità in Calabria per mettere la parola fine a questo avvilente teatrino perpetrato a scapito dei calabresi».


Commenta

commenti