Home / Attualità / Asfalto viscido: maxi tamponamento sulla statale 106 nella zona industriale di Corigliano

Asfalto viscido: maxi tamponamento sulla statale 106 nella zona industriale di Corigliano

Per fortuna nessun ferito, ingenti i danni alle autovetture coinvolte. La SS106 in quel tratto rimane pericolosissima

 

 

Un altro incidente sulla Statale 106, l’ennesimo nel tratto compreso tra Sibari e Rossano: il più pericoloso dell’intera tratta ionica. Per fortuna, questa volta, non si sono registrati morti né feriti ma solo tanta paura tra automobilisti e viaggiatori e ingenti danni alle vetture coinvolte. A provocare il maxi-tamponamento, accaduto nel tratto di statale che attraversa l’area industriale di Corigliano, l’asfalto reso viscido dalle piogge di stamattina. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza i luoghi e a disincastrare le autovetture. Ovviamente per oltre un’ora il traffico lungo l’arteria si è praticamente paralizzato, con deviazioni assurde lungo le strade interne.

Si tratta dell’ennesimo avvenimento che conferma la necessità non più prorogabile di avviare un programma di ammodernamento della statale, che non può ridursi alla realizzazione di sole rotonde che non fanno altro che allontanare questo territorio dal resto del paese. Perché se da un lato le rotatorie contribuiscono a regimentare il traffico e a renderlo più sicuro, dall’altro rallentano, e non poco, i tempi di percorrenza lungo il litorale ionico.

La cosa ovvia, per un territorio con un’utenza numericamente importante è quella di avere una strada a doppia corsia. Tutto il resto – come cantava Califano – è noia.


 

Commenta

commenti