Home / Attualità / È arrivato al “Giannettasio” lo strumento che processa i tamponi

È arrivato al “Giannettasio” lo strumento che processa i tamponi

Opererà in un laboratorio dedicato allestito al primo piano del presidio. Macchina moderna tarata per eseguire più di 300 test al giorno

È stata installata poco fa al presidio ospedaliero “Giannettasio” di Rossano lo strumento medicale per processare i tamponi. Dopo diversi mesi di attesa la macchina è stata installata dai tecnici e potrà essere operativa già fra una settimana.

Il particolare laboratorio tecnologico, tarato per poter processare 300 tamponi al giorno arrivando, in fase critica, anche fino al doppio dei test, ha trovato spazio in un locale posto al primo piano dell’ospedale.

Il processatore, ricordiamo, fu acquistato con fondi della Regione, ad inizio della scorsa estate, su volere del presidente Jole Santelli, destinandolo appunto allo spoke di Corigliano-Rossano.

Ci vorrà ancora del tempo per vederlo in funzione. Ma gli addetti ai lavori assicurano che il cronoprogramma, a meno di imprevisti, sarà rispettato.

Il prossimo e importante step sarà il prossimo martedì 17 quando i tecnici di Hamilton Robotics, produttore della strumentazione, saranno al “Giannettasio” per la fase di installazione.
Mercoledì 18 – questo è quanto riporta il cronoprogramma di attivazione – ci sarà invece  collaudo da parte degli esperti di AB Analitica. Giovedì 19 e  venerdì 20 novembre, invece, saranno dedicati alla formazione del personale. E in questa particolare fase saranno sottoposti a tampone tutto il personale dell’ospedale che faranno da “cavie” (si fa per dire) per testare il corretto funzionamento del laboratorio tecnologico.

Intanto, da oggi e fino a lunedì saranno installate tutte le componenti elettroniche ed informatiche.


 

Commenta

commenti