Home / Attualità / Arriva il maltempo: “volano” le tende pretriage del presidio “Giannettasio”

Arriva il maltempo: “volano” le tende pretriage del presidio “Giannettasio”

Avrebbero dovuto fare da filtro al Pronto soccorso in questo particolare momento di emergenza Covid. Non sono mai state utilizzate e oggi sono state spazzate via dal vento

È un triste destino quello delle tende pretriage, allestite dalla Protezione civile nella scorsa primavera durante la prima ondata pandemica all’ingresso dei due pronto soccorso dello Spoke di Corigliano-Rossano. Non sono mai entrate in funzione per carenza di personale medico e sanitario e oggi è stata la natura a sbarazzarsi di una cosa praticamente inutilizzata.

Stamattina, con l’imperversare del maltempo (accompagnato da allerta rossa) una raffica di vento ha “spicchettato” una delle due tende rendendola di fatto inutilizzabile.

A conti fatti, però, non cambia nulla nell’erogazione del servizio sanitario del presidio. Non funzionavano prima, non funzioneranno ora per cause di forza maggiore. Una situazione grottesca e, dicevamo, anche un triste destino per le due tende pretriage, passate all’onore della cronaca solo per essere state, nellesettimane scorse, il perimetro di “reclusione” di un ragazzo che essendo risultato positivo alla tac toracica con sospetta infezione da Covid-19 (poi confermato dal tampone) era stato relegato sotto le tele blu della ProCiv in attesa di essere sistemato in repato.

Un isolamento durato quasi 8 ore durante le quali il giovane ha realizzato un video che ha fatto tam tam sui social ed è finito persino sulle reti televisive nazionali.

Insomma, un’emergenza nell’emergenza: proprio come siamo abituati noi in Calabria.


 

Commenta

commenti