Home / Breaking News / Area urbana Corigliano-Rossano, Giuseppe Graziano: “La riorganizzazione dello spoke sarà funzionale”

Area urbana Corigliano-Rossano, Giuseppe Graziano: “La riorganizzazione dello spoke sarà funzionale”

COMUNICATO STAMPA

grazianoSulla riorganizzazione dello Spoke Rossano-Corigliano si sta facendo tanto baccano per nulla! Al momento, differentemente da altre situazioni venutesi a determinare in passato, non c’è alcun motivo per essere preoccupati. Anche se resteremo sempre vigili. La nuova geografia dei servizi all’interno dei due ospedali dell’Area urbana avverrà secondo i criteri tecnici valutati e fissati dal Commissario straordinario Scura nel corso dei sopralluoghi avvenuti nei mesi scorsi. Che sono stati oggetto di ampio e proficuo confronto con la Regione Calabria. E sui quali ho ricevuto precise rassicurazioni da parte dello stesso Oliverio. Non ci sarà alcuna rimodulazione cervellotica dei reparti. Mi è stato assicurato che tutto seguirà la logica per la quale si cercherà di migliorare, per quanto possibile, il servizio sanitario pubblico senza depauperamenti di una struttura a discapito dell’altra. Altre ricostruzioni sono cariche di inutili faziosità che mirano esclusivamente a generare confusione e ingiustificato allarme tra i cittadini.

È quanto sostiene il Consigliere regionale Giuseppe Graziano che nelle ultime 48 ore ha avuto numerosi contatti con il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, proprio in merito alla questione relativa alla riorganizzazione dello Spoke della Sibaritide.

Non nascondo – afferma Graziano – che negli ultimi giorni, così come successo a tanti concittadini delle due Città, ad un tratto ho avuto timore su una presunta rimodulazione scriteriata dei reparti nello Spoke di Rossano e Corigliano. Perché le preoccupazioni principali sopraggiungevano proprio dagli addetti ai lavori e da quei professionisti che quotidianamente vivono e conoscono la realtà dei due ospedali. Allarmato, mi sono premunito subito di attivarmi per verificare se tali preoccupazioni avessero o meno ragione di esistere. L’ho fatto nelle opportune sedi istituzionali, così come vuole il protocollo, non scritto, del buonsenso. Che distingue chi fa politica da chi, invece, vuole fare populismo, aizzando le folle. Senza motivo. Pertanto, insieme anche all’ex consigliere comunale di Rossano Teodoro Calabrò, abbiamo incalzato il presidente Oliverio per fare piena luce sulla questione. E il Governatore – scandisce il Segretario questore dell’Assise regionale – ha dato chiare ed inequivocabili rassicurazioni sulla riorganizzazione dei due nosocomi. Non ci saranno spoliazioni di reparti né si impoverirà un presidio a discapito dell’altro. Ognuno dei due nosocomi, ed è questo che ha tenuto a ribadire Oliverio e che del resto ha già ampiamente specificato stamani sulla stampa anche il Commissario straordinario dell’Asp Gianfranco Filippelli, sarà complementare all’altro seguendo una linea di principio che è quella di garantire massima fruibilità dei servizi da parte dell’utenza. E dunque, che l’area Chirurgica nel suo complesso rimarrà a Rossano mentre a Corigliano sarà destinato tutto l’ambito medico. Questi i fatti. Non ha alcun senso ed è veramente poco utile diffondere notizie infondate e sparare a zero con il solo scopo di alimentare ingiustificate preoccupazioni tra la gente. Mi sento di tranquillizzare, pertanto, il personale medico, che lavora costantemente per curare e salvare vite umane, e tutti i cittadini sul fatto che non si avrà nessuna spoliazione. E’ un dovere dei politici, raccogliere le istanze dei cittadini e perorarle – conclude Graziano – tutelando, innanzitutto, i diritti fondamentali.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*