Home / Attualità / Anteas Rossano, progetto e presidio antibullismo

Anteas Rossano, progetto e presidio antibullismo

anteasL’associazione Anteas Rossano, insieme a OdV  Rossano  e Associazione Insieme con AGe (Associazione Genitori) e Istituto Teresiane e in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio hanno presentato il presidio Antibullismo “Un nodo blu”. L’evento si è svolto giovedì 1° giugno, alle ore 18, nell’auditorium della biblioteca diocesana di Rossano. Il progetto è nato su sollecitazione del consiglio comunale dei ragazzi di Rossano. Per prevenire, intercettare e contrastare il fenomeno del bullismo, con lo sportello di ascolto. Rivolto ai genitori  nella sede  Anteas  e ai ragazzi nella sede Insieme.

Dopo l’introduzione del sociologo e giornalista, Antonio Iapichino, i saluti  istituzionali di Dora Mauro, Assessore Politiche Sanitarie, Angela Stella, Assessore alle Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali, e don Pino De Simone Direttore Biblioteca Diocesana. Sono seguiti gli interventi del Presidente dell’Anteas  Antonio Guarasci  e Francesco Polimeni, dell’OdV Insieme, di Vittoria Paletta dell’AGe e Vitalba Sorrentino dell’Istituzione Teresiana.

ANTEAS, PROMOSSO VIDEO CONTRO IL BULLISMO

Ha presentato il progetto Adele Maccarrone dell’Anteas . Sono seguiti gli interventi dei componenti del consiglio comunale dei ragazzi di Rossano. Promotori e attori del video “Non chiamatemi più boss!”. Don Giuseppe Ruffo, parroco della Chiesa S. G. Battista di Mirto e Maria Toscano, psicologa dello sviluppo educazione e benessere hanno risposto alle numerose  domande  dei ragazzi.

 

 

 

Commenta

commenti