Home / Attualità / Ancora in ferie più della metà dei consiglieri regionali calabresi

Ancora in ferie più della metà dei consiglieri regionali calabresi

ferieLe ferie sono finite, ma non per tutti. Dopo quasi due mesi di (meritata?) vacanza, nel consiglio della Regione Calabria si presentano davvero in pochi. Tra i banchi si contano solo una decina di eletti: defezioni (anzi, congedi) à gogo nelle fila del centrodestra (i “mohicani” sono Cannizzaro e Morrone), poco più nutrito il gruppo Pd e affini (tra cui Ncd). Giunta al completo, ma non è una notizia; il vicepresidente dell’assemblea D’Agostino – autosospeso dopo l’inchiesta a suo carico per intestazione fittizia di beni nell’ambito dell’operazione antimafia Alchemia – che siede come un “consigliere semplice”, ma è poco più di una curiosità. A conti fatti, più della metà dei consiglieri sono assenti.
Del resto, quello di oggi, a dirla tutta, non può essere certo annoverato tra gli appuntamenti decisivi di una legislatura. Il programma prevede solo lo smaltimento di incombenze arretrate: una sfilza di interrogazioni (molte delle quali decadute per l’assenza dei proponenti), una caterva di mozioni (vedi sopra), una mitragliata di interpellanze. Solo un pourparler, insomma: niente di trascendentale, niente riforme, né discusse né annunciate. Il Consiglio, in fondo, è ancora in ferie.

Fonte: Corriere della Calabria

Commenti