Home / Territorio / Amendolara / Amendolara: Peperoncino jazz, giovedì 7 Eric Daniel protagonista

Amendolara: Peperoncino jazz, giovedì 7 Eric Daniel protagonista

peperoncino-jazzJazz internazionale e prodotti del terroir protagonisti della tappa amendolarese del PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL 2014. Il Paese della Secca ospiterà due serate dello storico evento itinerante grazie alla collaborazione avviata quest’anno con il Ristorante KM0 presso l’Hotel ENOTRIA. I due momenti saranno GIOVEDÌ 7 e MERCOLEDÌ 13 AGOSTO. Quella in programma sarà una vera e propria esperienza multisensoriale. Originale. Da non perdere! Dai ritmi dell’America Latina (l’incontro del jazz con il tango e con la musica brasiliana) ai profumi ed ai sapori del terroir calabrese valorizzati nel piatto da Pietro ACCIARDI, Chef sempre più apprezzato e ricercato per le sue sperimentazioni col pesce povero e le eccellenze territoriali.
La prima serata, GIOVEDÌ 7, avrà come protagonista il grandissimo musicista americano Eric DANIEL, carismatico sassofonista che ha collaborato con numerosi artisti. In questa occasione, puntando sull’incontro del jazz con il tango, l’artista DANIEL si confronterà con i MÀS EN TANGO, trio tra i più interessanti del genere in Italia.
Questo il menù proposto dallo Chef ACCIARDI. – Antipasti: composti da insalatina di polipo su crema di fico d’india e mielata di fico cotto; medaglione di tonno a pinne gialle dello ionio su arance tardive di Trebisacce e crema di peperoni del nostro orto. – Primo: riso di Sibari ai frutti di mare con grattugiata di limone di Rocca Imperiale. – Secondo: filetto di rana pescatrice dello ionio lardellato con guanciale di maiale nero DOP di Calabria su mousse di patata silana e pesto di rucola selvatica. – Dessert: delizia al limone di Rocca Imperiale su crema calda di mandorle amendolaresi.
Per il secondo appuntamento, previsto per MERCOLEDÌ 13, ascoltando i travolgenti ritmi brasiliani di MA.LO.MI., lo Chef ACCIARDI propone, come antipasti, un’insalata di pesce azzurro caramellata con cipolla di Tropea e uva dei nostri vitigni e timballo di gamberi; più zucchine del nostro orto su crema di cedro di Calabria. – Come primo, cavatelli in salsa di pachino seppia amendolarese e cicorietta selvatica con pane aromatizzato alla liquirizia di Rossano Amarelli. Come secondo: turbante di spigola dello ionio farcita con pane di Cerchiara e dadolata di pomodori secchi locali su crema di fagiolini verdi. Per dessert, sfogliata di crema chantilly all’amaro Ulivar di Oriolo Calabro.
Per gli ossessionati dal cibo che non vorranno perdere l’occasione di lasciarsi catturare ed emozionare oltre che dalla musica anche dall’enogastronomia il costo è di EURO 35. Mentre, per quanti vorranno assistere soltanto al concerto il costo è di EURO 10.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*