Home / Breaking News / Alto Jonio, il Pd convoca i vertici

Alto Jonio, il Pd convoca i vertici

alto jonioIl Partito Democratico dell’ Alto Jonio, dando il buon esempio anche agli altri partiti, prova a ritrovare una sana coesione politica e, facendo ammenda degli errori commessi in passato, cerca di valorizzare l’imminente competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio Provinciale. Promosso infatti dei segretari dei Circoli di Oriolo Simona Colotta e di Trebisacce Pierfrancesco De Marco, si è svolto presso il Municipio di Trebisacce un incontro che, secondo la nota emessa al termine dei lavori “potrebbe lasciare un segno importante nella storia politica del Comprensorio”. All’incontro, oltre al sindaco di casa Franco Mundo nelle vesti di new-entry del PD, hanno partecipato i sindaci di Roseto Capo Spulico Rosanna Mazzia, di Rocca Imperiale Giuseppe Ranù, di San Lorenzo Bellizzi Antonio Cersosimo, i segretari dei Circoli del PD di Cerchiara Livio Chidichimo, di Montegiordano Silvia Favoino, di San Lorenzo Bellizzi Nicoletta Pittelli ed i consiglieri comunali di Trebisacce Andrea Petta e Giampiero Regino, di Amendolara Mario Melfi e Franco Martorano e altri consiglieri comunali di Francavilla Marittima, Castroregio e San Lorenzo Bellizzi.

UN CANDIDATO IDONEO A RAPPRESENTARE L’ ALTO JONIO

L’obiettivo dell’adunata, preceduta da un altro incontro preparatorio, era «quello – si legge nella nota – di porre le basi per presentarsi al prossimo appuntamento elettorale uniti e lontani da inutili campanilismi ed egoismi che finora hanno rappresentato un grosso ostacolo alla rappresentatività politica del nostro territorio, lavorando su candidature condivise e che possano dar voce dal basso ad un territorio sempre più marginalizzato». Su questo presupposto, all’esito degli interventi registratisi, l’incontro è stato ritenuto molto positivo e nei prossimi giorni l’esecutivo politico territoriale del PD sarà impegnato a sensibilizzare gli altri amministratori del Comprensorio che gravitano all’interno del centrosinistra «in modo – si legge in conclusione – da presentare al prossimo incontro una ristretta rosa di nomi da cui si auspica possa uscire il candidato idoneo a rappresentare un Alto Jonio finalmente unito e forte».

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti