Home / Breaking News / Alluvione Corigliano, Geraci al Tg3 Calabria: “Territorio abbandonato”

Alluvione Corigliano, Geraci al Tg3 Calabria: “Territorio abbandonato”

COMUNICATO STAMPA

geraci-antoniotti-2Se dovesse nuovamente verificarsi quello che è successo il 12 agosto avremo problemi molto seri. I 3,9 milioni assegnati sono una vera beffa per i danni che abbiamo subito. Quasi nullo l’ausilio avuto da parte delle autorità sovracomunali. Siamo stati abbandonati. – L’Amministrazione Comunale ha attivato tutti gli uffici interessati affinché si adoperino per mettere con celerità e completezza a disposizione del Dott. Geologo Carlo TANSI, nominato quale consulente tecnico nei procedimenti penali aperti post alluvione, tutta la documentazione prodotta e/o acquisita fino ad ora relativa all’alluvione del 12 agosto, rappresentazioni planimetriche dei canali di scolo, eventuali segnalazioni di criticità acquisite dal Comune riguardanti corsi d’acqua e di scolo, eventuali ordinanze di sgombero cautelativo emesse dal 2001 ad oggi a seguito di fenomeni di dissesto idrogeologico, eventuali permessi di costruire relativi ad interventi antecedenti al 2001 realizzati in area di pertinenza fluviale, ivi comprese le fasce di rispetto.
È quanto ha ribadito il Sindaco Giuseppe GERACI intervenendo, lo scorso 12 settembre, nel corso della diretta del TG3 CALABRIA, tornata ad un mese esatto dall’alluvione sui luoghi del disatro, a Rossano e Corigliano.
Oltre al Primo Cittadino di Corigliano, sono stati intervistati anche il Sindaco di Rossano Giuseppe ANTONIOTTI, l’avv. Agostino RAGO in  rappresentanza dei comitati pro-alluvionati, i residenti e i commercianti.

 

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*