Home / Attualità / All’Università della Calabria, il XXIII Congresso Europeo sugli squali

All’Università della Calabria, il XXIII Congresso Europeo sugli squali

Dal 16 al 18 ottobre, l’Università della Calabria ospiterà il  XXIII CONGRESSO EUROPEO SUGLI SQUALI organizzato dal Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienza della Terra dell’Università della Calabria ed il Gruppo Italiano Ricercatori Squali ed il Centro Studi Squali. 

168 iscritti

135 contributi scientifici

5 invited speakers

2 workshop

Molti i paesi da cui provengono le iscrizioni ed i contributi scientifici: Italia, Olanda, Turchia, Grecia, Belgio, Spagna, Sudafrica, Austria, regno unito, Portogallo, Messico, Francia, Spagna, Irlanda, Israele, capo verde, Malta, Norvegia, Libia, Algeria, Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Germania, Ecuador, Belize, Capo Verde, Svizzera

Ormai manca poco per l’avvio delle tre giornate che vedranno l’Università della Calabria al centro dell’attenzione dei maggiori studiosi ed esperti, nel campo degli studi su squali e razze, provenienti da tutto il mondo. Durante il Convegno internazionale saranno illustrati importanti risultati scientifici per promuovere la conoscenza e accrescere la cognizione della conservazione degli elasmobranchi.

Il tema dell’incontro di quest’anno sarà “Comunicare gli elasmobranchi”. 

Per questo motivo, l’intera conferenza sarà trasmessa in streaming e i contributi scientifici dell’incontro saranno pubblicati in un numero speciale del “European Zoological Journal”. Durante le tre giornate, grazie alla collaborazione con GreenGate, il caffè e le pause pranzo degli incontri, saranno effettuate tutte senza l’ausilio della plastica. Per maggiori informazioni www.dibest.unical.it/eea2019 https://www.facebook.com/eea2019meeting/

Commenta

commenti