Home / Attualità / Al Palabrillia una gardenia per l’AISM

Al Palabrillia una gardenia per l’AISM

Volontari dell'Aism

Volontari dell’Aism

CORIGLIANO – Questa è la  nuova campagna promossa dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla con la sua Fondazione (FISM) a sostegno della ricerca scientifica sulla sclerosi multipla. La sclerosi multipla è donna perché colpisce le donne due volte più degli uomini. Per sensibilizzare su questa malattia cronica, imprevedibile, progressivamente invalidante e prevalentemente femminile, per la quale ancora non esiste una cura risolutiva, in occasione della Festa della Donna, La Gardenia di AISM torna in 3.000 piazze italiane, tra le quali anche quelle della nostra città. Sarà possibile acquistare la Gardenia, o semplicemente donare un piccolo contributo, Sabato 8 Marzo e domenica 9 presso il “Centro Commerciale i Portali” e domenica 9 Marzo, dalle 17 alle 20, presso il Palazzetto di C/da Brillia.
Si rinnova, pertanto,  anche per questa nuova iniziativa dell’AISM, la partnership con la Caffè Aiello Corigliano, società sportiva dei presidenti Gallo e Cilento che, da sempre, oltre che nello sport, profonde grande impegno anche nel sociale e nel volontariato. La Gardenia di AISM ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento dei progetti di ricerca e al potenziamento di servizi per le persone colpite da SM, in particolare per le donne a cui questa manifestazione è dedicata. I fondi raccolti con Gardenia 2014 saranno impiegati in progetti di ricerca finalizzati a trovare la causa e la cura risolutiva per la sclerosi multipla. Sarà, inoltre possibile contribuire alla campagna,  dal 24 febbraio al 16 marzo, donando 2 euro alla ricerca inviando un SMS Solidale al numero 45509.
Quanto raccolto con gli SMS verrà destinato a un progetto di ricerca scientifica mirato a trovare trattamenti per le forme progressive. Sono queste le forme più gravi di sclerosi multipla, ad oggi orfane di terapie, che colpiscono almeno 25 mila persone in tutta Italia e un milione nel mondo.

Commenta

commenti