Home / agricoltura / Agricoltura, Cariati ha chiesto lo stato di calamità

Agricoltura, Cariati ha chiesto lo stato di calamità

La pandemia da Covid-19 e la siccità hanno compromesso l’intero comparto, fiore all’occhiello dello Ionio cosentino

Le vaste superfici ulivetate nel territorio comunale, con frutti ringrinziti e di piccola pezzatura, rappresentano il termometro del difficile momento che il comparto agricolo sta attraversando. Il raccolto sarà scarso a causa delle scarse precipitazioni primaverili e l’assenza di piogge in estate.

Riconoscendo al settore un ruolo strategico nell’economia cittadina, la Giunta Municipale ha richiesto il riconoscimento alle istituzioni regionali e nazionali dello stato naturale di calamità per siccità. È quanto fa sapere il Sindaco Filomena Greco sottolineando che l’obiettivo sotteso è quello di ottenere gli aiuti previsti dalla normativa vigente.

L’Amministrazione Comunale – aggiunge – attraverso questa iniziativa vuole dimostrare vicinanza al comparto agricolo che in questo momento risulta essere in grave difficoltà anche a causa degli effetti e delle conseguenze sui mercati legate all’emergenza sanitaria da Covid.


Commenta

commenti