Home / Attualità / Agricoltura, a Cariati 250 mila euro per il ripristino delle strade interpoderali

Agricoltura, a Cariati 250 mila euro per il ripristino delle strade interpoderali

CARIATIIl Comune di Cariati è tra i trenta comuni ammessi al bando per il finanziamento del ripristino delle strade interpoderali. Tra settanta partecipanti, si è attestato al 16esimo posto. E otterrà 250mila euro di fondi per migliorare la condizione delle strade di campagna che sono distrutte e impraticabili. «Per i nostri agricoltori si traduce in una svolta di non poco conto. – Ha commentato la sindaca Filomena Greco – . Il nostro è un  progetto valido e ben strutturato. Abbiamo fatto un buon lavoro». «Esprimo immensa soddisfazione per questo importante risultato – ha
dichiarato la consigliera delegata all’Agricoltura Maria Cosenza, che ha seguito i lavori fin dall’inizio – . È il frutto dell’impegno profuso in questo primo anno dall’amministrazione Greco. Sarà un
progetto, questo, che porterà grandi benefici non solo alla nostra comunità, ma anche a tutto il territorio. Ho effettuato diversi sopralluoghi nei mesi scorsi e ho constatato che il 70% delle strade
interpoderali sul nostro territorio sono impraticabili. Dissestate al punto che molti agricoltori a oggi non possono accedere ai propri fondi. La situazione, però, ora finalmente cambierà».

AGRICOLTURA, CARIATI 250 MILA EURO PER REPRISTINO STRADE INTERPODERALI

Il bando a cui il Comune ha partecipato è quello relativo a “Investimenti in infrastrutture” per l’annualità 2016. Fa parte del Psr Calabria, il Programma di sviluppo rurale che ha una durata di
sette anni, dal 2014 al 2020. La domanda era stata presentata nel febbraio scorso, con un progetto interamente ideato e realizzato dall’amministrazione. Ma solo pochi giorni fa è stata pubblicata la graduatoria degli ammessi. «Un altro fondamentale tassello verso il miglioramento di Cariati è stato messo. Questi fondi saranno di grande aiuto per agricoltori e cittadini che potranno lavorare e spostarsi più agevolmente. Facilitare le condizioni in cui si vive e si opera nella nostra città è uno dei nostri obiettivi principali. E un passo alla volta, li stiamo raggiungendo».

Commenta

commenti