Home / Territorio / Albidona / Ad Albidona il primo festival della zampogna

Ad Albidona il primo festival della zampogna

Si è tenuto ad Albidona il “Primo festival della zampogna del piccolo borgo”: una manifestazione patrocinata dall’Amministrazione comunale e preparata dal gruppo “L’Altra cultura”. La kermesse è stata dedicata a Leonardo Rago, uno degli ultimi e veraci zampognari dell’Alto Jonio.

Tanti i suonatori di zampogna giunti da ogni angolo del meridione per rendere omaggio a Rago. I “suonatori dai polmoni d’acciaio” sono giunti da ogni dove: Gianluca Zammarelli dal Cilento, Felice Cutolo ed Elisa Cimmelli da Napoli, Luigi Stabile da Morano, Mena e Aloise e Domenica Fiordalisi da Cassano, Paolo Napoli, Leonardo Riccardi, Pino Salamone e Domenico Miraglia da Alessandria del Carretto e da Terranova del Pollino, Palazzo con la chitarra, Giovanni Distefano da S.Severino Lucano, Fasanella col tamburello, Andrea Miraglia e Francesco Motta di Pedali da Viggianello, e altri. Tutti bravissimi, ma i più attesi sono stati i grecanici dell’Aspromonte: Sergio di Giorgio, Sebastiano Battaglia, Giovanni Tripodo e Giuseppe Iaria di Cardeto. A questi artisti della musica etnica si sono uniti, con Giovanni Palermo, Leonardo Gatto, i giovanissimi suonatori di Albidona.

Insomma, tanta buona musica, ma il primo Festival della Zampogna è stato anche un momento di confronto e dibattito con Enzo La Vena e Michele Sangineto, che hanno discusso attorno alla figura di Leonardo Rago e del mondo della zampogna

Commenta

commenti