Home / Attualità / Acri, il 1° settembre sciopero del personale di Enel Green Power

Acri, il 1° settembre sciopero del personale di Enel Green Power

La mobilitazione è solo all’inizio e i sindacati fanno sapere che saranno programmate altre iniziative dello stesso tipo

acriE’ mobilitazione per tutti i lavoratori Enel degli impianti idroelettrici dell’UT ACRI. In una nota stampa diffusa in data odierna, 31 agosto, dove si esordisce con la dura citazione latina “Deterior surdus eo nullus, qui renuit audire”- Non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare, i sindacati compiono il passo decisivo verso l’indizione di uno sciopero. Dalla prima giornata di sciopero e dalla sospensione della seconda, a causa dell’emergenza sanitaria, ad oggi la situazione dell’Ufficio Territoriale ACRI è notevolmente peggiorata. Tutti i temi che ci hanno spinti a mettere in campo un percorso di rivendicazione sindacale sostenuto dai Lavoratori con 12 ore di sciopero e presidi in prossimità della sede, sono oggi diventate emergenze croniche.  Proseguire inascoltati è un lusso che i lavoratori non possono permettersi, questo in sostanza lamentano i rappresentanti sindacali. DUNQUE LA VERTENZA ENEL GREEN POWER  U.T. ACRI NON TROVA ALTRA SOLUZIONE CHE NEL CONTINUARE L’AZIONE DI MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI PER IL RISPETTO DEL LORO LAVORO E PER TUTTI I CITTADINI DI UN TERRITORIO CHE TANTO HA DATO E CONTINUA A DARE IN TERMINI DI RISORSE . 4 ORE DI SCIOPERO DI TUTTO IL PERSONALE PER LA GIORNATA DEL 1 SETTEMBRE 2020.

La mobilitazione è solo all’inizio e i sindacati fanno sapere che saranno programmate altre iniziative dello stesso tipo in questo duro percorso di lotta sindacale. A riprova di questo si ricorda che è già stato proclamato lo sciopero dello straordinario dei lavori programmati al di fuori dell’orario di lavoro e dei cambi di orario per tutti il personale con sede ad Acri e dell’Unità Esercizio di Acri dal 14 settembre al 13 ottobre 2020. Tutte le Segreterie Regionali Calabria – Filctem CGIL,  Flaei CISL, Uiltec UIL – ricordano che durante la mattinata del 1 Settembre si svolgerà un sit-in dei lavoratori presso la sede U.T ACRI, nel pieno e rigoroso rispetto delle misure di distanziamento sociale anti-Covid, a cui si aspettano la presenza delle autorità del territorio. Il benessere dei lavoratori coincide con quello della comunità.


Commenta

commenti