Home / Breaking News / Accoltella una donna sul Frecciarossa a Bologna, fermato un 47enne calabrese

Accoltella una donna sul Frecciarossa a Bologna, fermato un 47enne calabrese

L’aggressione avrebbe un movente passionale. L’uomo lavorava come inserviente per una ditta esterna. La 41enne milanese è in gravi condizioni. Ferito un passeggero

frecciarossaÈ di origini calabresi l’uomo che, giovedì mattina, ha aggredito a Bologna due persone a bordo del treno Frecciarossa partito da Torino e diretto a Roma. La donna è stata prima aggredita fisicamente e poi ha subito alcune coltellate riportando serie conseguenze. Coinvolto anche un uomo che è rimasto lievemente ferito nel tentativo di frapporsi per aiutare la vittima. L’aggressore, fermato dalla polizia ferroviaria, è un 47enne che lavora come inserviente del treno, operatore di una ditta esterna che effettua servizi di pulizie (la ditta ha comunicato nel pomeriggio che l’uomo sarà licenziato). La donna, in gravi condizioni, è, invece, una dipendente di una ditta esterna che effettua servizi di ristorazione. Lo specifica una nota delle Ferrovie dello Stato in cui si precisa anche che il treno 9309 è rimasto fermo dalle 10.50 alle 11.50 circa nella stazione Bologna Centrale sotterranea per accertamenti da parte dell’Autorità Giudiziaria.

I passeggeri hanno proseguito il viaggio con i treni successivi in quanto il convoglio del treno 9309 è a disposizione della magistratura per gli accertamenti della Polizia scientifica. Alla base dell’aggressione vi sarebbero motivi passionali: questa l’ipotesi principale su cui sono al lavoro gli investigatori. Il 47enne calabrese, con ogni probabilità, dovrà rispondere del reato di tentato omicidio. Secondo le prime verifiche della polfer tra lui e la donna accoltellata vi era una pregressa conoscenza e l’aggressione potrebbe avere alla base motivi di tipo personale. La vittima, una 41enne milanese, è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Maggiore di Bologna nel reparto di rianimazione. La seconda persona rimasta ferita è un uomo di 44 anni di Parma: le sue condizioni di salute non sono gravi.


Commenta

commenti