Home / Attualità / Aboubakar Soumahoro a Rossano per presentare il suo libro

Aboubakar Soumahoro a Rossano per presentare il suo libro

“Umanità in rivolta”, il sindacalista italo-ivoriano ne discuterà il 7 febbraio nella sede di “Terra e Popolo” 

La sua voce e il suo impegno riempiono un vuoto nel dibattito politico italiano: non sono in gioco solo i diritti dei lavoratori immigrati, ma i diritti di tutti i lavoratori, messi in ginocchio dalla precarietà.

A tal proposito, esiste una parola precisa per indicare la condizione dei lavoratori sfruttati: schiavitù. E non bisogna avere paure di utilizzarla. La pronuncia con coraggio Aboubakar Soumahoro, dirigente sindacale della USB (Unione Sindacale di Base), da anni impegnato nella lotta per i diritti dei braccianti: «Questi lavoratori di fatto sono l’espressione di nuove forme di proletariato».

Il suo obiettivo è quello di ridare dignità agli esclusi, senza nessuna distinzione: «Siamo tutti sotto il rullo compressore dello stesso paradigma economico», spiega citando Gramsci.

Al di là dei concetti politici, però, ad Aboubakar sta a cuore qualcosa di più profondo: il raggiungimento della felicità dei lavoratori. È questa la base della nostra civiltà e della nostra umanità. Non è un caso che il sottotitolo del suo libro, Umanità in rivolta (Feltrinelli), sia proprio «La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità». L’autore racconta le condizioni dei lavoratori nella filiera produttiva agroalimentare nella sede dell’Associazione “Terra e Popolo” in via Martucci, Rossano Centro Storico, venerdì 7 febbraio alle 18:30.


Commenta

commenti