Home / Breaking News / A.I.A. Rossano: tre importanti promozioni nelle categoria nazionali

A.I.A. Rossano: tre importanti promozioni nelle categoria nazionali

Nella foto, da sinistra: Rodolfo Spataro, Adolfo Baratta e Enzo De Vincenti

Si è svolta mercoledì 26 luglio la festa di fine stagione per la Sezione AIA di Rossano. La stessa data è stata colta come occasione per gli associati che sono stati promossi alle categorie nazionali, per festeggiare l’ottima annata appena conclusasi. Il senso di appartenenza che accomuna tutti gli associati rossanesi ha fatto sì che la festa potesse riuscire nel migliore dei modi. Arricchita anche dalla presenza di diversi ospiti del Comitato Regionale Calabria.

ADOLFO BARATTA PROMOSSO ARBITRO CAN D

Prima del consueto taglio della torta i tre promossi Adolfo Baratta, Rodolfo Spataro ed Enzo De Vincenti hanno ringraziato i presenti. Sottolineando come il raggiungimento di determinati risultati sia il frutto di sacrifici e dedizione. Che sono andati di pari passo con il lavoro collettivo svolto insieme alla Sezione, capitanata dall’instancabile Presidente Francesco Filomia. Adolfo Baratta, promosso come arbitro CAN D, è stato protagonista di due intense stagioni alla CAI. Dirigendo importanti gare tra le quali la stracittadina laziale di Civitavecchia, il play-out del campionato siciliano Viagrande-Rocca di Caprileone ed il play-out emiliano Bellaria Igea Marina – Corticella.

RODOLFO SPATARO PROMOSSO ASSISTENTE CAN D

Rodolfo Spataro, promosso come assistente alla CAN D,  è stato anche lui protagonista di una spettacolare annata sui diversi palcoscenici dell’Eccellenza Calabrese, con importanti gare come il sentitissimo derby Locri-Siderno, Cutro-Isola Capo Rizzuto, Scalea-Paolana e la finale play-out Reggio Mediterranea-Cutro.

ENZO DE VINCENTI PROMOSSO OSSERVATORE CAI

La promozione di Enzo De Vincenti come Osservatore CAI giunge invece a conclusione di una stagione nella quale spicca la finalissima di Coppa Italia tra Scalea e Vigor Lamezia. Promozione che, ricordiamo, aveva già sfiorato come assistente arbitrale nella stagione 2000/2001, ma che non si era poi concretizzata per raggiunti limiti di età.

FILOMIA: NON DIMENTICARE MAI DA DOVE SI E’ PARTITI

Il Presidente Filomia, nel lasciare spazio ai sospirati festeggiamenti ai colleghi promossi, ha voluto raccomandare loro di non dimenticare mai da dove sono partiti. Invitandoli a mettersi in discussione sempre e con la stessa intensità con la quale hanno fatto fino ad ora. Mentre a chi ha subito il risveglio da questo sogno, del quale tutti prima o poi dovranno prendere coscienza, li ha invitati a continuare a vivere l’Associazione vestendo nuovi ruoli. Con rinnovati stimoli di guida nei confronti dei numerosi e plasmabili giovani della Sezione. Al fine di trasmettere loro la linfa vitale necessaria per crescere.

Ai tre associati e al Presidente della Sezione A.I.A. di Rossano vanno i complimenti della redazione de L’Eco dello Jonio

(fonte comunicato)

Commenta

commenti