Home / In Evidenza / Corigliano Calcio: a Reggio Calabria ultima di Campionato

Corigliano Calcio: a Reggio Calabria ultima di Campionato

Terminata la sosta di due settimane, per il torneo delle Regioni prima e la Pasqua dopo, l’Eccellenza calabrese si appresta agli ultimi novanta minuti della regular-season. Dal canto suo, il Corigliano con la promozione in serie D già in bacheca da quasi un mese e dopo la scoppiettante vittoria sulla Reggiomediterranea nel giorno delle celebrazioni per la promozione, domenica sarà di scena al “Nino Lo Presti”.

Per la trentesima generale d’Eccellenza, la squadra di mister Sarli avrà di fronte un avversario motivato per sigillare matematicamente il discorso salvezza. La compagine reggina, infatti, per non correre rischi dovrà almeno pareggiare. Piemontese e soci, però, vogliono chiudere al meglio il cammino in questo storico campionato onorando al massimo l’ultima tappa in calendario.

Nominato per la direzione di gara l’arbitro Gabriele Tundo della sezione di Paola che sarà coadiuvato dagli assistenti Andrea Galluzzo e Mirko Cardia entrambi dell’Aia di Locri. Al seguito anche una rappresentanza dello “Skizzati-Group” ormai onnipresente al fianco dei biancoazzurri. Comitiva jonica metodicamente al lavoro in queste due settimane allo stadio “Città di Corigliano”.

Fatiche dirette da mister Sarli e dal resto dello staff proseguite sino ad oggi, venerdì, con la rituale rifinitura. Tutti o quasi arruolabili con qualche dubbio per gli acciaccati Piemontese, Bertini, Gonzalez e Khoris. Eventuali mutamenti nello scacchiere titolare con la possibilità di vedere all’opera anche chi nell’ultimo periodo ha giocato meno.

Il Gallico-Catona, undicesimo in campionato, detiene 35 punti al pari del Sersale frutto di 9 vittorie, 9 pareggi e 11 sconfitte. Il borsino interno è di 7 successi, 4 segni ics e 3 ko. La squadra reggina, impegnata ad evitare i play-out, è allenata dal tecnico Giovinazzo è reduce dal successo esterno sul Cotronei per 3 a 2 e può contare su giocatori come Monochio, Marcianò, Calabrò, Pratticò, Tripodi, Sakò, Neri e Baz. All’andata al campo finì 2 a 0 per il Corigliano.


Commenta

commenti