Home / Attualità / Cesare Battisti stufo del Carcere di Rossano: «È la Guantanamo Calabrese»

Cesare Battisti stufo del Carcere di Rossano: «È la Guantanamo Calabrese»

L’ex terrorista dei Pac si lamenta e chiede una sistemazione degna di un Paese civile. A Cesare Battisti non va bene la nuova sistemazione nel carcere di Corigliano Rossano

Cesare Battisti, rinchiuso nel carcere di Rossano dove è detenuto da qualche settimana, minaccia nuovamente lo sciopero della fame. Motivo?  Come riferito da molti organi di stampa, la protesta  è contro quelle che –  a suo dire – sono delle condizioni di detenzione insostenibili. Il Battisti ha anche scritto una lettera cui esterna tutte le sue titubanze nel rimanere all’interno del carcere calabrese, tanto da ribattezzare la pubblica prigione bizantina in la “Guentamo Calabro”.

Commenta

commenti