Home / Ambiente / Parco della Sila, a Cupone la “Notte bianca della biodiversità”

Parco della Sila, a Cupone la “Notte bianca della biodiversità”

Iniziativa promossa dal reparto Carabinieri biodiversità di Cosenza. All’evento c’era anche il Prefetto Cinzia Guercio

Si è svolta ieri presso il Centro Visite del Cupone a Camigliatello Silano “La notte bianca della biodiversità”. L’iniziativa, organizzata dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Cosenza si è svolta nel pieno rispetto di tutte le misure di prevenzione in materia di Covid 19.

Nel corso di una serata stellata, come si addice alla notte di San Lorenzo, si è dapprima proceduto alla inaugurazione di una nuova sala del Museo Naturalistico del Cupone dove sono stati esposti tutta una serie di reperti naturalistici frutto di una donazione da parte degli eredi di Eugenio Turano, imbalsamatore professionista che ha operato a Camigliatello Silano negli anni sessanta del secolo scorso.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del Prefetto di Cosenza Dott.ssa Cinzia Guercio, del Sindaco di Spezzano Sila Salvatore Monaco e del Ten.Col. Gaetano Gorpia del Reparto Biodiversità di Cosenza. L’inaugurazione è stata seguita da un concerto, “Biodiversità in Jazz”, a cura del maestro Francesco Caligiuri, tenutosi presso l’Anfiteatro del Cupone, il quale ha eseguito brani del repertorio jazzistico e sue  composizioni originali.

Per gli amanti della Natura sono state organizzate visite notturne guidate per piccoli gruppi di persone nei sentieri circostanti il “Centro Visite del Cupone”. Gli esperti ecologi ed interpreti ambientali dei Carabinieri per la biodiversità, hanno fatto conoscere ai visitatori la biodiversità notturna, attraverso esperienze sensoriali e ammirando i particolari adattamenti degli animali e delle piante alla vita notturna (la danza delle lucciole luminescenti, i richiami dei rapaci notturni, le piante che fioriscono di notte per attirare le falene, ecc.).

Nello splendido scenario del Centro visite “Cupone”, aperto straordinariamente in orario serale, i partecipanti hanno goduto di una tranquilla passeggiata esplorativa “tra le stelle” e lungo i sentieri, per momenti di osservazione e di riflessione.

La manifestazione fa parte del programma nazionale “Notte Bianca della Biodiversità”, voluta dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Roma e dedicata alla scoperta delle Riserve naturali e delle specie animali notturne all’interno dei 28 Reparti Carabinieri Biodiversità.


 

Commenta

commenti